Loading…

Settimana Santa e Pasqua 2020

Indicazioni per vivere la Settimana Santa e la S. Pasqua insieme da casa

Clicca qui

Quaresima 2020

In questo tempo particolare, vogliamo aiutarci a custodire un clima comunitario anche se non ci si può incontrare come comunità. In allegato alcuni spunti per vivere la Quaresima. la pagina sarà aggiornata ogni sabato

Spunti

In cammino con l'amico Gesù

In questi giorni un po’ strani, senza scuola, senza attività sportive, senza la possibilità di trovarsi e stare insieme, i bambini possono vivere la Quaresima e avvicinarsi alla Pasqua attraverso alcune attività e alcune brevi letture

Insieme verso la Pasqua

Consiglio Pastorale e Consiglio Affari Economici

Composizione dei nuovi Consigli per il mandato 2019-2023

Le persone
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3

L'ingresso del Messia (4ª di Avvento)

Il tema liturgico di questa quarta domenica ambrosiana ci ricorda, a scanso di equivoci, che “non aspettiamo la nascita di Gesù bambino” (come qualcuno forse pensa!) … ma siamo “invitatiadaccogliere” (cioé a “far posto a”) Dio (il “Messia”) e il suo progetto sull’uomo e sul mondo.

Se l’attesa della nascita di Gesù é una “finzione scenica” che, proprio per questo, lascia il tempo che trova, l’ingresso del Messia nella storia ci interpella e chiede, anche all’uomo di oggi: “da che parte stai”?.

Il riconoscimento di Gesù come “Messia” non é infatti senza conseguenze: per questo le scritture ci invitano a guardare oltre le apparenze, a comprendere i “segni” che contraddistinguono il “Messia” e ad agire di conseguenza, se ci riconosciamo fra coloro che lo riconoscono come “Messia”.

Dobbiamo imparare a misurarci col progetto di Dio, che abita anche oggi la storia e che chiede di essere riconosciuto nei suoi “eventi” e nelle sue “parole: che il Signore ci guidi in questo cammino (che si fa solo camminando).

La citazione: “Dei Verbum” (costituzione dogmatica del Concilio Vaticano II), n. 2

Natura e oggetto della Rivelazione
2. Piacque a Dio nella sua bontà e sapienza rivelarsi in persona e manifestare il mistero della sua volontà (cfr. Ef 1,9), mediante il quale gli uomini per mezzo di Cristo, Verbo fatto carne, hanno accesso al Padre nello Spirito Santo e sono resi partecipi della divina natura (cfr. Ef 2,18; 2 Pt 1,4). Con questa Rivelazione infatti Dio invisibile (cfr. Col 1,15; 1 Tm 1,17) nel suo grande amore parla agli uomini come ad amici (cfr. Es 33,11; Gv 15,14-15) e si intrattiene con essi (cfr. Bar 3,38), per invitarli e ammetterli alla comunione con sé. Questa economia della Rivelazione comprende eventi e parole intimamente connessi, in modo che le opere, compiute da Dio nella storia della salvezza, manifestano e rafforzano la dottrina e le realtà significate dalle parole, mentre le parole proclamano le opere e illustrano il mistero in esse contenuto. La profonda verità, poi, che questa Rivelazione manifesta su Dio e sulla salvezza degli uomini, risplende per noi in Cristo, il quale è insieme il mediatore e la pienezza di tutta intera la Rivelazione.

Domenica 4.a di Avvento – 3-4 dicembre – “L’ingresso del Messia”
1.a lettura Isaia 16, 1-5: un giudice sollecito del diritto e pronto alla giustizia
2.a lettura 1.a Tessalonicesi 3,11-4,2: il Signore vi faccia crescere e sovrabbondare nell’amore fra voi e verso tutti
Vangelo Marco 11, 1-11: Benedetto colui che viene nel nome del Signore!