Loading…

Rosario di Maggio

Quarta settimana Morosolo - ore 20.45

Programma

Pellegrinaggio La Salette e Laus

17 e 18 giugno 2019 - iscrizioni in segreteria entro il 25 maggio

Programma

Oratorio Estivo 2019

dal 12 giugno al 12 luglio

Volantino

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2018-2019

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3

Manifestazione alle genti (Epifania del Signore)

L’incarnazione di Gesù, figlio di Dio, nato da Maria per opera dello Spirito Santo, trova accoglienza fra le braccia di Maria e Giuseppe, fra i pastori (convocati dagli angeli) e tra i magi (guidati dalla stella) …
La Scrittura evidenzia la presenza dei “lontani” (i pastori) e degli “stranieri” che si meravigliano dell’agire di un Dio che sceglie di farsi “uomo” e, consapevoli della grandezza di questa scelta, “se ne tornarono glorificando e lodando Dio per tutto quello che avevano udito e visto”, “provarono una grandissima gioia” e “prostatisi lo adorarono”.

Non ci sfugga l’atteggiamento dei pastori e dei magi (che non sono re e nemmeno tre, secondo la Scrittura): occorre la loro semplicità e la loro sapienza per accogliere un Dio che sceglie la strada della povertà e del nascondimento per mostrare all’uomo il volto misericordioso del Padre!

Matteo evidenzia, con la presenza dei magi, l’assenza del re Erode, di “tutti i sommi sacerdoti e gli scribi del popolo”; a loro non interessa un Dio che si fa piccolo, che nasce a Betlemme, che si fa precedere solo da una stella … ma a noi si!

Se é vero, come é vero, che la misericordia di Dio é per tutti gli uomini (“pace in terra agli uomini che Egli ama”, dice la “moltidudine” di coloro che si sono radunati con l’angelo) questa é veramente la “festa delle genti”, il giorno in cui il Signore svela a tutti il suo progetto e in cui il cielo si apre. Epifania, quindi, é manifestazione alle genti e inizio di un nuovo cammino, di un mondo nuovo.

Da domani inizieremo a chiederci come dar seguito a questa iniziativa di Dio, a come accoglierla e farla diventare “cammino”. Oggi é per tutti solo motivo di gioia, perché il Signore é venuto ad abitare in mezzo a noi: “abbiamo visto sorgere la sua stella e siamo venuti per adorarlo”.

Domenica Epifania del Signore – 5/6 gennaio
1.a lettura Isaia 60, 1-6: Cammineranno le genti alla tua luce
2.a lettura Tito 2, 11 – 3, 2: E’ apparsa la grazia di Dio, che porta salvezza a tutti gli uomini
Vangelo Matteo 2, 1-12: Alcuni magi vennero da oriente a Gerusalemme