Loading…

La lettera del Vescovo:

a partire dalla lettera dello scorso anno traccia della lettera di quest'anno

Approfondimento

Festa di Tutti i Santi e Commemorazione dei Fedeli defunti

Orari e programma delle celebrazioni e delle funzioni

Programma

Calendario mensile

Calendario delle proposte del mese di ottobre 2018

Vai al calendario

... sulla Tua parola

Non un corso biblico ma un aiuto per proseguire la ricerca del Maestro attraverso i quattro vangeli. Giovedì ore 21.00 a Casciago Guida gli incontri don Norberto

Programma

PERCORSO FIDANZATI 2018 - 2019

PRIMO INCONTRO SABATO 13 ottobre ore 21.00 Parrocchia di Casciago

Locandina

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2018-2019

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Vivere da uomo e donna (3ª domenica dopo Pentecoste)

Il percorso disegnato dalla Parola in questo tempo dopo Pentecoste, ripercorrendo la storia della salvezza, ci invita a riflettere sul progetto di Dio. “Vivere da credenti”, come abbiamo visto domenica scorsa, è uno stile che chiama in causa ogni uomo. Ma nel progetto di Dio c’è un progetto per ogni uomo e per ogni donna …

Prima di saltare a facili conclusioni è opportuno “ascoltare” la Parola: essa ci fa notare come la “solitudine” non è una situazione di “bene”; ci fa osservare come l’uomo nel creato non trovasse nessuno (oltre a Dio) “che gli corrispondesse”. Con poche parole ci vien fatto comprendere che c’è una “corrispondenza” fra l’uomo e la donna (e Dio, di cui siamo “immagine”).

La “corrispondenza” chiede, innanzi tutto, il riconoscimento dell’altro e quindi il riconoscimento del progetto di Dio (“siate sottomessi gli uni agli altri”). E’ dal riconoscimento del progetto di Dio nell’essere uomo e nell’essere donna che scaturisce il matrimonio dei credenti; è dal rinoscimento del medesimo progetto di Dio nell’essere uomo e nell’essere donna che nascono tutte le forme di vita (monaco, monaca, presbitero, laico, laica) che mettono al centro (in altre forme) la fecondità e la trasmissione della fede.

Se la vita di coppia è il luogo visibile in cui tutti sono invitati a riconoscere il compiersi del progetto di Dio (che dal coinvolgemento di un uomo e di una donna diventa fonte di vita per tutti), così da qualsiasi altra forma di vita di uomini e donne “credenti” deve risaltare il farsi del progetto di Dio sul mondo.

Il punto di riferimento, per vivere da uomini e donne credenti, è quello di chi fa “suo” e si lascia coinvolgere nel progetto di Dio, ognuno secondo la propria “via”: la Parola ci aiuta così a sgombrare il campo dalle abitudini, da quello che si è sempre fatto, dalle forme (anche del vivere nella coppia), che ci hanno preceduto. Così lo sguardo di Dio sull’uomo e sulla donna si fa progetto per la vita, e chiede di essere accolto e fatto proprio. Con fiducia e con avventura: quella di chi “dona la vita”.

Domenica 3ª domenica dopo Pentecoste – 16/17 giugno
1.a lettura Genesi 2, 18 – 25: Non è bene che l’uomo sia solo: voglio fargli un aiuto che gli corrisponda.
2.a lettura Efesini 5, 21 – 33: Siate sottomessi gli uni agli altri.
Vangelo Marco 10, 1 – 12: Così non sono più due, ma una sola carne..