Loading…

Festa del Corpus Domini 2019

20 e 23 giugno 2019

Programma

Festa patronale di Luvinate

dal 1 al 8 luglio 2019

Programma

Festa patronale di Luvinate

Martedì 2 luglio una sera alla Collegiata - Mercoledì 3 luglio Madonna di Caravaggio e Villaggio Crespi d'Adda

Informazioni

Oratorio Estivo 2019

dal 12 giugno al 12 luglio

Volantino

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2018-2019

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

Vivere dalla parte giusta (7ª domenica dopo Pentecoste)

La lotta, il combattimento, la battaglia sono sempre presenti nella Scrittura, così come la sconfitta e la vittoria; esse fanno parte della vita dell’uomo e ci parlano di un Dio che vive anche in mezzo a queste vicende … e stabilisce una linea di separazione.

La logica del mondo, infatti, si schiera sempre dalla parte dei potenti, di chi è forte e potente, mentre la logica di Dio sostiene i piccoli, i deboli, i perdenti di oggi e di sempre … perché sono altre le cose che contano: c’è “chi fa affidamento sui carri, chi sui cavalli: noi invochiamo il nome del Signore, nostro Dio” (salmo 19 [20]).

La vittoria, secondo il mondo, è stare davanti a tutti; nello spirito olimpico la cosa più importante è “partecipare”; secondo Giovanni “vivere” è “conoscere te, l’unico vero Dio, e colui che hai mandato, Gesù Cristo”, ricordando che “io ho vinto il mondo”.

Scegliere di stare dalla parte di Gesù è riconoscere la sua “sconfitta” (secondo il mondo) come “vittoria”; è riconoscere che la salvezza, nostra e del mondo, passa solo da questa logica e non dalla sopraffazione, dall’affermazione di sé, dalla forza che esercita chi ha il potere, dalla fama, dal successo, da chi non si guarda intorno …

La logica di Dio chiede di essere fatta propria da ogni credente: stare dalla parte giusta, che è la parte di Dio, non può dare luogo a rimpianti. Siamo, tutti, ciò che crediamo; siamo solidali se crediamo nella solidarietà, siamo fratelli se crediamo nell’uguaglianza, … e siamo arroganti, violenti, ricchi, furbi se crediamo nella primogenitura, nella forza, nel denaro, nella logica del mondo.

Il Signore, ai suoi discepoli, non ha mai garantito fama e successo. Ci ha però assicurato la sua presenza e la sua forza: “abbiate coraggio: io ho vinto il mondo”. E non è poca cosa!

Domenica 7ª domenica dopo Pentecoste – 14/15 luglio
1.a lettura Giosuè 10, 6 – 15: Il Signore combatteva per Israele.
2.a lettura Romani 8, 31b – 39: Se Dio è per noi, chi sarà contro di noi?
Vangelo Giovanni 16, 33 – 17, 3: Abbiate coraggio: io ho vinto il mondo!