Loading…

Festa della famiglia nella settimana dell'Educazione

Dal 26 gennaio al 17 febbraio 2019

Programma

Pellegrinaggio a Fatima

in aereo dal 28 aprile al 01 maggio 2019

Info

Ricomincianti

E se fosse arrivato il momento per rivedere o mettere in ordine una fede nascosta o ferma ?? - DAL 10 GENNAIO 2019

Info

... sulla Tua parola

Non un corso biblico ma un aiuto per proseguire la ricerca del Maestro attraverso i quattro vangeli. Giovedì ore 21.00 a Casciago Guida gli incontri don Norberto

Programma

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2018-2019

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

“Uomini” (3ª domenica di Avvento)

Ogni progetto, anche quello di Dio, per essere portato avanti ha bisogno di “uomini” (e “donne”, ovviamente), non solo di persone qualsiasi. Uomini attenti, pronti, gente che scruta, che domanda, che verifica … e agisce, si assume il rischio di scegliere senza dipendere dal passato o da quello che fanno gli altri: la liturgia di oggi ci ricorda Ciro (re di un popolo straniero) e Giovanni (il precursore di Gesù).

L’avvento pone l’accento sul fatto che il Signore “viene”, “abita”, “vive” la realtà degli uomini e porta avanti il suo progetto di salvezza: il problema non è quindi “come lo aspettiamo” (come se la nostra attenzione bastasse a cambiarci) ma che cosa abbiamo compreso (delle “profezie adempiute”) e quindi cosa facciamo (come Ciro e Giovanni) per dare concretezza al “regno” che viene.

Ciò che “abbiamo visto e udito” non chiede semplicemente accoglienza ma è invito a decidersi per agire “come” il Signore Gesù, nelle azioni piccole e grandi dell’esistenza. E’ vivere da “uomini”, da persone consapevoli, che assumono il “tempo” come lo spazio che ci è dato per fare nostro il progetto del Signore e vivere da “figli del regno”.

“Ascoltare” e “vedere” sono quindi fondamentali: non si tratta semplicemente di udire o guardare, ma comprendere, leggere, interpretare, discernere … accogliere il “punto di vista” di Dio sull’uomo e sul tempo che viviamo (che non sempre coincide col punto di vista dei “nostri”: Ciro rimane “straniero” e Giovanni verrà decapitato …). Occorre probabilmente accettare di spostarci, per cambiare prospettiva e vedere le cose da un altro punto di vista … e vivere da “uomini”, secondo il cuore di Dio.

Domenica 3ª domenica di Avvento – Le profezie adempiute – 1-2 dicembre
1.a lettura Isaia 45, 1 – 8: Dice il Signore del suo eletto, di Ciro: “Io l’ho preso per la destra … “.
2.a lettura Romani 9, 1 – 5: Essi sono Israeliti e hanno l’adozione a figli, la gloria, le alleanze la legislazione, il culto, le promesse, a loro appartengono i patriarchi e da loro proviene Cristo.
Vangelo Luca 7, 18 – 28: Andate e riferite a Giovanni ciò che avete visto e udito.