Loading…

Incontro con Padre Alsabagh

Parrocchia di Masnago - 25 giugno 2018

locandina

Festa patronale di Luvinate

dal 25 giugno al 2 luglio 2018

Programma

MONTE TRE CROCI

Pellegrinaggio e S. Messa - Sabato 30 giugno - partenza ore 8.00

locandina

Siamo nati e non moriremo mai più

Spettacolo - 27 giugno 2018 - h. 21:00 - Chiesa di Luvinate

locandina

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2017-2018

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

Il punto di vista di Dio (4ª domenica di Avvento)

Vi sono tanti modi di leggere la storia e le vicende della vita: la “venuta del Signore” (nella storia dell’uomo) e “l’ingresso del Messia” (nella storia dell’uomo) ci svelano che anche Dio ha un progetto che ci riguarda e che Gesù è colui che si è “fatto vicino” e ce lo ha mostrato concretamente.

Per questo non è secondario osservare (e conoscere) tutto quello che Gesù ha fatto e detto: ci consente di conoscere e capire il punto di vista di Dio sull’uomo e sul mondo, di riconoscerci e fare nostri i suoi passi … o evitarlo e camminare su altri sentieri.

Non è secondario “salire verso Gerusalemme” e scegliere di avanzare su un “puledro”; significa avere un obiettivo e portarlo avanti senza fare uso della forza e della violenza … C’é ancora posto fra noi per un Dio (e un uomo: Gesù) così?

Accogliere la “venuta del Signore” è accorgersi che il “punto di vista” di Dio non è cambiato; é riconoscere che anche oggi il Signore ci invita a lasciarci guidare da Gesù, a fare nostre le sue scelte, a mettere i nostri passi sulle sue orme.

“Credere”, allora, é semplicemente “accogliere” il punto di vista di Dio, riconoscerne il valore, ed agire di conseguenza: é un “cammino”, di “vita” e di “liberazione”. E il natale di Gesù ci da l’occasione e il motivo per “tenergli dietro”: “benedetto colui che viene, il re, nel nome del Signore. Pace in cielo e gloria nel più alto dei cieli”.

Domenica 4ª domenica di Avvento – L’ingresso del Messia – 8-9 dicembre
1.a lettura Isaia 4, 2 – 5: La gloria del Signore sarà sopra ogni cosa come protezione.
2.a lettura Ebrei 2, 5 – 15: Quel Gesù lo vediamo coronato di gloria e di onore a causa della morte che ha sofferto, perché per la grazia di Dio egli provasse la morte a vantaggio di tutti.
Vangelo Luca 19, 28 – 38: Il Signore Gesù camminava davanti a tutti salendo verso Gerusalemme.