Loading…

Festa della famiglia nella settimana dell'Educazione

Dal 26 gennaio al 17 febbraio 2019

Programma

Pellegrinaggio a Fatima

in aereo dal 28 aprile al 01 maggio 2019

Info

Ricomincianti

E se fosse arrivato il momento per rivedere o mettere in ordine una fede nascosta o ferma ?? - DAL 10 GENNAIO 2019

Info

... sulla Tua parola

Non un corso biblico ma un aiuto per proseguire la ricerca del Maestro attraverso i quattro vangeli. Giovedì ore 21.00 a Casciago Guida gli incontri don Norberto

Programma

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2018-2019

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

La prossimità di Dio (6ª domenica di Avvento)

La “notizia” che le Chiese cristiane fanno risuonare in questi giorni non riguarda il “passato” e la storia di Gesù, ma tocca il nostro “oggi”. E non è questione di regali, di bontà, di tradizioni, di consuetudini, di parentele … ma di sostanza: siamo disposti a credere che Dio si é fatto “vicino” ed ha scelto di vivere come “uno di noi” ?

Accogliere questa possibilità significa poter guardare all’esistenza, e a chi ci sta intorno, con occhi diversi: se Dio è mio fratello (é questa la relazione che Gesù stabilisce fra noi e il Padre) lo sono anche tutti gli altri uomini.

La liturgia odierna usa i tempi al presente non solo come citazione: essa ci conferma, piuttosto, che le parole “citate” sono vere anche per noi “oggi”: non solo Maria è invitata ad accogliere il Dio che si è fatto vicino, ma anche ognuno di noi. Maria è il segno che ci é dato per ricordarci che l’atteggiamento di Dio non è cambiato e che anche “oggi” continua a fare nuove tutte le cose … e domanda, umilmente, la nostra disponibilità a starci.

Dovremmo riflettere con meno banalità sul modo di Dio di esserci “vicino”; non garantisce a nessuno salute, successo e denaro (anzi!) … ma ci assicura la sua “compagnia”, il suo sostegno, il suo conforto per procedere nel cammino dei giorni … da figli del regno.

Per questo é “natale”, cioè l’inizio del “cammino”, il giorno in cui iniziare a guardare alla vita dal punto di vista di Dio … e farlo diventare nostro. Siamo invitati a fare “nostro” il “natale” di Gesù, non a ricordare un fatto di 2000 anni fà!

Domenica 6ª domenica di Avvento – Domenica dell’Incarnazione – 22-23 dicembre
1.a lettura Isaia 62, 10 – 63, 3b: Dite alla figlia di Sion: “Ecco, arriva il tuo salvatore”.
2.a lettura Filippesi 4, 4 – 9: Il Signore è vicino.
Vangelo Luca 1, 26 – 38a: Rallegrati, piena di grazia, il Signore è con te.