Loading…

La lettera del Vescovo:

a partire dalla lettera dello scorso anno traccia della lettera di quest'anno

Approfondimento

Festa di Tutti i Santi e Commemorazione dei Fedeli defunti

Orari e programma delle celebrazioni e delle funzioni

Programma

Calendario mensile

Calendario delle proposte del mese di ottobre 2018

Vai al calendario

... sulla Tua parola

Non un corso biblico ma un aiuto per proseguire la ricerca del Maestro attraverso i quattro vangeli. Giovedì ore 21.00 a Casciago Guida gli incontri don Norberto

Programma

PERCORSO FIDANZATI 2018 - 2019

PRIMO INCONTRO SABATO 13 ottobre ore 21.00 Parrocchia di Casciago

Locandina

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2018-2019

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Gesù = Dio salva (Circoncisione e nome di Gesù)

La festa di oggi coincide con il passaggio da un anno all’altro e, secondo il rito ambrosiano, mette al centro gesti “semplici” e “profondi”: la “circoncisione” (che segna, anche fisicamente, il riservare al Signore i primogeniti) e il conferimento del “nome”. Il nuovo anno non si apre con parole alte (“pace”), con generici “auguri”, con segni che dicono la potenza di Dio, ma “nel nome” di Gesù, che significa “Dio salva”.

Questa festa, nella sua grandezza, ci svela che il progetto di Dio, che coinvolge l’uomo, è fatto di gesti “semplici” e “profondi”: dare il nome non è solo trovare una “etichetta” di riconoscimento, ma “dare un volto” a chi ci stà davanti; compiere un rituale non è solo soddisfare le usanze ma riconoscere la propria appartenenza al Signore.

Il nuovo anno si apre così, secondo la festa liturgica, nel segno della “benedizione”: di Dio, che “dice bene” dell’uomo e dona “salvezza”; dell’uomo che confida nel Signore ed affida i suoi giorni a Lui, perché “il Signore faccia risplendere per te il suo volto e ti faccia grazia”.

La via del Signore passa, ancora oggi, da gesti “semplici” e “profondi”; passa dalla vita concreta di quanti confidano in Lui e continuano a fare gesti umili e pieni di significato (lontani da microfoni e televisioni), che non cercano l’attenzione degli altri, che “servono” la “storia” e “l’umanità” … perché sono consapevoli del “nome” che portano e si “riconoscono” nell’essere “del Signore”, suoi “testimoni”.

Che il nuovo anno ci dia l’occasione di incontrare il loro volto e di essere come loro.

Festa Circoncisione e nome di Gesù, nell’ottava del Natale – 31 dicembre/1° gennaio 2013
1.a lettura Numeri 6, 22 – 27: Ti benedica il Signore e ti custodisca..
2.a lettura Filippesi 2, 5 – 11: Dio lo esaltò e gli donò il nome che è al di sopra di ogni nome.
Vangelo Luca 2, 18 – 21: Quando furono compiuti gli otto giorni prescritti per la circoncisione, gli fu messo nome Gesù.