Loading…

Incontro con Padre Alsabagh

Parrocchia di Masnago - 25 giugno 2018

locandina

Festa patronale di Luvinate

dal 25 giugno al 2 luglio 2018

Programma

MONTE TRE CROCI

Pellegrinaggio e S. Messa - Sabato 30 giugno - partenza ore 8.00

locandina

Siamo nati e non moriremo mai più

Spettacolo - 27 giugno 2018 - h. 21:00 - Chiesa di Luvinate

locandina

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2017-2018

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

Vivere a Nazareth … (Santa famiglia di Gesù, Giuseppe e Maria)

La famiglia in cui è vissuto Gesù non è di esempio solo alle famiglie (cristiane) ma a tutti i credenti e agli uomini “retti”; essa ci insegna, infatti, il “vivere in relazione”, la scelta di assumere l’ “altro” (colui che ci sta davanti), il suo “essere felice”, come riferimento e di non vivere “per me”.

In questo “prendersi cura” dell’altro/a, sia esso fratello/sorella, straniero/a, vicino/a, lontano/a, moglie/marito, figlio/a … non è secondaria neanche la scelta di vivere a Nazareth; le “relazioni”, per essere vere e vissute, hanno bisogno anche di luoghi, di volti, di persone … da conoscere, apprezzare, incontrare, stimare.

La “vita” è un cammino e in questo cammino le persone che ci circondano e quelle che incontriamo non sono “comparse”; l’illusione che “sentire” (a telefono) e “chattare” (via “internet”) possano sostituire l’incontro non è in sintonia con la Scrittura e il “vivere” da uomini!

La famiglia di Nazareth (“santa”, ma non “sacra”, perché Dio è “santo”!) ci insegna a riscoprire il valore delle relazioni, dell’incontro, dello “stare” a Nazareth, come a Barasso, Casciago, Morosolo, Luvinate … e nei mille “piccoli” luoghi in cui viviamo.

Fare più “belli” i nostri luoghi è anche recuperare le “relazioni” con quanti li abitano, stimolarci l’un l’altro ad essere “concreti” ma anche “veri”, ad essere “franchi” ma anche “disponibili”, a “ricordare” ma anche ad “innovare”, a “custodire” ma anche ad “accogliere”. Sull’esempio di chi é stato “famiglia” in mezzo a noi, vivendo, con “semplicità” e “rettitudine”, a Nazareth.

Domenica Santa famiglia di Gesù, Giuseppe e Maria – 26/27 gennaio 
1.a lettura Siracide 44, 23 – 45,1a 2-5: La benedizione di tutti gli uomini e la sua alleanza Dio fece posare sul capo di Giacobbe.
2.a lettura Efesini 5, 33 – 6, 4: Perché tu sia felice e goda di una lunga vita sulla terra.
Vangelo Matteo 2, 19-23: Egli si alzò, prese il bambino e sua madre ed entrò nella terra d’Israele.