Loading…

La lettera del Vescovo:

a partire dalla lettera dello scorso anno traccia della lettera di quest'anno

Approfondimento

... sulla Tua parola

Non un corso biblico ma un aiuto per proseguire la ricerca del Maestro attraverso i quattro vangeli. Giovedì ore 21.00 a Casciago Guida gli incontri don Norberto

Programma

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2018-2019

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2

Che cos’é l’uomo? (2ª dopo Pentecoste)

L’itinerario liturgico che è iniziato a Pentecoste (con il dono dello Spirito) e che ci guida al martirio di Giovanni deve fare i conti non solo con la “comunione” (da cui partiamo e a cui siamo destinati) ma anche con la “divisione”, con la separazione … fino ad arrivare al “martirio”.

Siamo spesso tentati di ritenere che sia facile andare d’accordo, che non vi siano troppe differenze fra noi, che tutti cerchino il “bene” (per sé e per gli altri) e che il “male” sia un incidente di percorso. La Scrittura non condivide questa lettura: così l’itinerario liturgico, partendo dal progetto di Dio, ci guida a comprendere come il “peccato” agisce nell’uomo, e ci guida nel cammino, in modo da vivere come “testimoni” (come Giovanni).

E’ bello ascoltare la Parola di questa domenica: “io vi dico: non preoccupatevi per la vostra vita”. Occorre partire da qui, dal progetto di Dio, che ama la vita e desidera liberarci dalla “schiavitù”, di ieri e di oggi.

Interrogarci sull’uomo, sul passato e sul futuro, sulla vita e sul suo significato è un cammino a cui non possiamo sottrarci: il Signore è al nostro fianco e ci offre il suo “punto di vista”. E’ bello scoprire che esso è “bellezza”, “pace”, “verità”, “libertà” …

Ecco perché occorre “cercare” il regno di Dio e la sua “giustizia”!
Buon cammino!

Domenica 2ª dopo Pentecoste – 1/2 giugno 
1.a lettura Siracide 18, 1-2 4-9a 10-13: La misericordia dell’uomo riguarda il suo prossimo, la misericordia del Signore ogni essere vivente.
2.a lettura Romani 8, 18-25: Se speriamo quello che non vediamo, lo attendiamo con perseveranza.
Vangelo Matteo 6, 25-33: Cercate invece, anzitutto, il regno di Dio e la sua giustizia, e tutte queste cose vi saranno date in aggiunta.