Loading…

Settimana Santa e Pasqua 2020

Indicazioni per vivere la Settimana Santa e la S. Pasqua insieme da casa

Clicca qui

Quaresima 2020

In questo tempo particolare, vogliamo aiutarci a custodire un clima comunitario anche se non ci si può incontrare come comunità. In allegato alcuni spunti per vivere la Quaresima. la pagina sarà aggiornata ogni sabato

Spunti

In cammino con l'amico Gesù

In questi giorni un po’ strani, senza scuola, senza attività sportive, senza la possibilità di trovarsi e stare insieme, i bambini possono vivere la Quaresima e avvicinarsi alla Pasqua attraverso alcune attività e alcune brevi letture

Insieme verso la Pasqua

Consiglio Pastorale e Consiglio Affari Economici

Composizione dei nuovi Consigli per il mandato 2019-2023

Le persone
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3

Un progetto che coinvolge (3ª dopo Pentecoste)

Chi osserva le vicende dei credenti dimentica spesso il punto di partenza, quello di un Dio che “coinvolge” l’uomo; di un Dio che “cerca” e “condivide”, di un Dio che “sceglie” e “agisce” attraverso chi “accoglie” e “fa suo” il progetto di Dio.

Occorre partire da qui per comprendere l’itinerario che la liturgia ambrosiana ci propone in questo tempo, per rileggere il “progetto” di Dio e farlo nostro, per non fermarci alla storia di quello che é stato (nel bene e nel male), ma per cercare di fare la nostra parte, perché il Signore continua a portare “avanti” il suo progetto e cerca anche oggi uomini da coinvolgere.

La storia dell’umanità, a cominciare da Adamo ed Eva, è fatta di persone che non hanno “compreso” il progetto di Dio, che hanno visto in Lui il giudice e l’avversario; ma anche di persone come Giuseppe e Maria che lo hanno “accolto” e “fatto proprio”.

La comprensione che ci è richiesta parte proprio dal riconoscimento che il rapporto con Dio si gioca nella relazione, ieri come oggi, perché “conoscere” non è, semplicemente, “incontrare” o “sentire” …

Vi sono cose che richiedono tempo, ascolto, fatica, ricerca, comprensione: non tutto é immediato, facile, semplice. Dal primo atteggiamento nascono spesso le relazioni, i cambiamenti, le “storie” (anche quella di Dio con l’uomo); dal secondo, molto spesso, solo illusioni.

Proviamo a farci coinvolgere da un Dio che si chiama: “Emmanuele, che significa Dio con noi”. Non è un nome qualsiasi.

Domenica 3ª dopo Pentecoste – 8/9 giugno 
1.a lettura Genesi 3, 1-20: Ho udito la tua voce nel giardino: ho avuto paura.
2.a lettura Romani 5, 18-21: Dove abbondò il peccato, sovrabbondò la grazia.
Vangelo Matteo 1, 20b-24b: Giuseppe fece come gli aveva ordinato l’angelo del Signore.