Loading…

Settimana Santa e Pasqua 2020

Indicazioni per vivere la Settimana Santa e la S. Pasqua insieme da casa

Clicca qui

Quaresima 2020

In questo tempo particolare, vogliamo aiutarci a custodire un clima comunitario anche se non ci si può incontrare come comunità. In allegato alcuni spunti per vivere la Quaresima. la pagina sarà aggiornata ogni sabato

Spunti

In cammino con l'amico Gesù

In questi giorni un po’ strani, senza scuola, senza attività sportive, senza la possibilità di trovarsi e stare insieme, i bambini possono vivere la Quaresima e avvicinarsi alla Pasqua attraverso alcune attività e alcune brevi letture

Insieme verso la Pasqua

Consiglio Pastorale e Consiglio Affari Economici

Composizione dei nuovi Consigli per il mandato 2019-2023

Le persone
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3

Vivere da fratelli (4ª dopo Pentecoste)

Se il progetto di Dio ci coinvolge non possiamo comunque nasconderci che il suo invito e la relazione in cui ci coinvolge esige e comporta per noi un modo diverso di vivere e di vedere i nostri “simili”, i nostri “fratelli”.

La Scrittura sa che stare davanti a Dio da “fratelli” non e’ cosa facile; non e’ facile fidarsi di un Dio che ci invita a fare comunione, a cercare le sue vie, a confrontarci e sostenerci … e non ad invidiarci, ritenerci avversari, diversi, più’ amabili degli altri, …

Il progetto di Dio ci invita e ci sollecita a cercare altre strade (secondo la “fede” di cui parla la lettera agli Ebrei), ad usare la sua logica anche nei rapporti di tutti i giorni: a stare davanti a Lui in santità e giustizia. Per questo la diversità, le differenze ci danno l’occasione di confrontarci e di comprenderci, così da scegliere, possibilmente insieme, la strada migliore.

Non e’ solo una questione di ‘bon ton’: e’ guardare l’altro cosi come il Signore guarda l’altro e ognuno di noi; ed e’ guardare l’uomo, ogni uomo, con gli occhi della “fede”.

Domenica 4ª dopo Pentecoste – 15/16 giugno 
1.a lettura Genesi 4, 1-16: Abele e Caino.
2.a lettura Ebrei 11, 1-6: La fede è fondamento di ciò che si spera e prova di ciò che non si vede.
Vangelo Matteo 5, 21-24: Chiunque si adira con il proprio fratello dovrà essere sottoposto al giudizio.