Loading…

ORARIO ESTIVO E NUOVO ORARIO DAL 1 SETTEMBRE 2020

Da leggere con cura! Nuovo orario estivo dal 18 luglio al 31 agosto 2020 e nuovo orario delle celebrazioni in vigore dal 1 settembre 2020

Info
  • 0

Vivere da fratelli (4ª dopo Pentecoste)

Se il progetto di Dio ci coinvolge non possiamo comunque nasconderci che il suo invito e la relazione in cui ci coinvolge esige e comporta per noi un modo diverso di vivere e di vedere i nostri “simili”, i nostri “fratelli”.

La Scrittura sa che stare davanti a Dio da “fratelli” non e’ cosa facile; non e’ facile fidarsi di un Dio che ci invita a fare comunione, a cercare le sue vie, a confrontarci e sostenerci … e non ad invidiarci, ritenerci avversari, diversi, più’ amabili degli altri, …

Il progetto di Dio ci invita e ci sollecita a cercare altre strade (secondo la “fede” di cui parla la lettera agli Ebrei), ad usare la sua logica anche nei rapporti di tutti i giorni: a stare davanti a Lui in santità e giustizia. Per questo la diversità, le differenze ci danno l’occasione di confrontarci e di comprenderci, così da scegliere, possibilmente insieme, la strada migliore.

Non e’ solo una questione di ‘bon ton’: e’ guardare l’altro cosi come il Signore guarda l’altro e ognuno di noi; ed e’ guardare l’uomo, ogni uomo, con gli occhi della “fede”.

Domenica 4ª dopo Pentecoste – 15/16 giugno 
1.a lettura Genesi 4, 1-16: Abele e Caino.
2.a lettura Ebrei 11, 1-6: La fede è fondamento di ciò che si spera e prova di ciò che non si vede.
Vangelo Matteo 5, 21-24: Chiunque si adira con il proprio fratello dovrà essere sottoposto al giudizio.