Loading…

Incontro con Padre Alsabagh

Parrocchia di Masnago - 25 giugno 2018

locandina

Festa patronale di Luvinate

dal 25 giugno al 2 luglio 2018

Programma

MONTE TRE CROCI

Pellegrinaggio e S. Messa - Sabato 30 giugno - partenza ore 8.00

locandina

Siamo nati e non moriremo mai più

Spettacolo - 27 giugno 2018 - h. 21:00 - Chiesa di Luvinate

locandina

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2017-2018

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

Uno sguardo "alternativo" (9ª dopo Pentecoste)

La scarsa frequentazione delle Scritture ci porta spesso a pensare che lo sguardo di Dio non sia molto differente dal nostro, che “potere” (essere re) e “giustizia” (guardare la realtà con gli occhi di Dio) vadano facilmente d’accordo, che noi siamo sempre dalla sua “parte” …

Serve, allora, tornare ad ascoltare e ricordare che “non conta quel che vede l’uomo: infatti l’uomo vede l’apparenza, ma il Signore vede il cuore”. La diversità di Dio (=santità) é la fonte e il riferimento di ogni credente, chiamato, non a caso, ad essere “santo”, come Dio.

Guardare la realtà con gli occhi di Dio impegna sempre, tutti i credenti, ad avere uno sguardo “diverso”, “alternativo”: non uno sguardo “contro”, pronto alla condanna, al rimprovero, alla esclusione, alla separazione, … ma uno sguardo “alternativo”, capace di intravedere strade nuove, di guardare “oltre” le apparenze, di ignorare “l’aspetto e la statura”.

La Parola di oggi ci sollecita a lasciarci “scaldare il cuore” da questo “sguardo” e ci invita ad uno sguardo “alternativo” sulla nostra realtà. Solo noi (che la abitiamo) possiamo comprendere la strada “giusta” … e sceglierla può “cambiare la storia”! Non ci dimentichiamo che é esattamente quello che é successo con Davide (come ci racconta la prima lettura) e con Gesù (come ci ricordano Paolo e Matteo). Buona strada!

Domenica 9ª dopo Pentecoste – 20/21 luglio 
1.a lettura 1° Samuele 16, 1-13: “Non guardare al suo aspetto né alla sua alta statura. Io l’ho scartato, perché non conta quel che vede l’uomo: infatti l’uomo vede l’apparenza, ma il Signore vede il cuore”.
2.a lettura 2ª Timòteo 2, 8-13: Ma la parola di Dio non é incatenata.
Vangelo Matteo 22, 41-46: Gesù disse loro: “Che cosa pensate del Cristo? Di chi é figlio?”. Gli risposero: “Di Davide”.