Loading…

ORARIO ESTIVO E NUOVO ORARIO DAL 1 SETTEMBRE 2020

Da leggere con cura! Nuovo orario estivo dal 18 luglio al 31 agosto 2020 e nuovo orario delle celebrazioni in vigore dal 1 settembre 2020

Info
  • 0

Guardare al Figlio (3ª domenica dopo il martirio di Giovanni)

La Parola di questa settimana ci invita a spostare la nostra attenzione dalla testimonianza di Giovanni a quella di Gesù, ad assumere il comportamento del Figlio di Dio come riferimento per la nostra vita.
Orientare il nostro sguardo su Gesù non é, semplicemente, porre attenzione “a Dio”, alla dimensione “religiosa” della vita o agli insegnamenti della Chiesa: “convertirsi” e “fare la volontà del Padre” (come ascoltato in queste due ultime settimane) sono alla base della vita (non solo religiosa) del credente.
Così “tenere fisso lo sguardo su Gesù” é riconoscere in Lui, Dio e uomo, il modello e l’esempio del nostro vivere “da uomini”; modello di vita, che mentre ci svela il volto misericordioso del Padre, ci insegna a vivere da “uomini”, in libertà e giustizia.
Guardare a Gesù diventa così accoglienza del suo essere “uomo” e “Dio” e si fa ascolto: così “cambia” il nostro punto di riferimento e la sua “via” diventa la nostra, il suo sguardo diventa il nostro.
Preghiamo perché ogni credente sia portatore di questo sguardo, che cambia la realtà; perché non segue la logica dell’uomo, ma quella del Padre.
“Pace e bene”, come ci ricorda Francesco.

Domenica 3ª Domenica dopo il martirio di Giovanni – 14/15 settembre 
1.a lettura Isaia 43, 24c – 44, 3: Ora ascolta, Giacobbe mio servo. Israele che ho eletto.
2.a lettura Ebrei 11, 39 – 12, 4: Corriamo con perseveranza nella corsa che ci sta davanti, tenendo fisso lo sguardo su Gesù.
Vangelo Giovanni 6, 25-38: Io però ho una testimonianza superiore a quella di Giovanni: le opere che il Padre mi ha dato da compiere, quelle stesse opere che io sto facendo, testimoniano di me che il Padre mi ha mandato.