Loading…

Ripartenza celebrazioni da lunedì 18 marzo

Da leggere con cura! Nuovi orari per la ripresa delle celebrazioni delle S. Messe e nuove indicazioni per la partecipazione. Nuove modalità di accesso alla segreteria.

Info

Maggio mariano 2020

Indicazioni per il mese di Maggio

Info
  • 0
  • 1

Chiesa: anticipo del “regno dei cieli” (Nostro Signore Gesù Cristo, re dell’universo)

L’anno liturgico ambrosiano si chiude nel segno del “regno dei cieli” che ha le sue fondamenta in Gesù Cristo, figlio di Dio, morto e risorto. Questa festa ci ricorda la distanza che intercorre fra la logica del mondo e quella di Dio e si fa invito a guardare “oltre”.

La Chiesa in questi nostri tempi, grazie a papa Francesco, ha ripreso il cammino intrapreso con il Concilio Vaticano II e sta riprendendo coscienza del suo ruolo e della sua chiamata ad essere “alternativa” alla logica del mondo. Il Vangelo di Matteo non ci ricorda semplicemente che occorre “fare del bene” … ma ci parla di un Dio che non ragiona come il mondo e che dice “benedetti” a tutti gli uomini che che “fanno qualcosa” gratuitamente, non per interesse, non per tornaconto, … ma solo perché “é giusto” ed é quindi “necessario”.

La Chiesa diventa così “anticipazione” del “regno dei cieli”, perché si mette a servizio del suo Signore per testimoniare al mondo che si può vivere secondo la logica di Dio, perché questa é l’unica logica che “salva il mondo” …

Affermare la regalità di Gesù davanti agli uomini significa così annunciare a tutti gli uomini che si fanno forti del denaro, del potere e della gloria che questa non é la logica di Dio; significa ricordare a tutti che aver fame, aver sete, sentirsi stranieri e nudi sono condizioni comuni a tutti (non solo ai “poveri”) e che la solidarietà e la fraternità possono aiutarci a “costruire il regno”, come ci ha testimoniato Gesù, il Cristo.

Così su questo anno liturgico che volge al termine invochiamo la benedizione di Dio e ci rendiamo disponibili a portare avanti il suo “regno” … cercando di fargli posto in mezzo a noi e in mezzo agli uomini, perché egli “venga”: “Io sono l’Alfa e l’Omèga, colui che é, che era e che viene”.
“Pace e bene”!

Domenica Nostro Signore Gesù Cristo, re dell’universo – Ultima domenica dell’anno liturgico ambrosiano – 9/10 novembre 
1.a lettura Daniele 7, 9-10 e 13-14: Gli furono dati potere, gloria e regno; tutti i popoli, nazioni e lingue lo servivano.
2.a lettura 1ª Corinzi 15, 20-26 e 28: Se per mezzo di un uomo venne la morte, per mezzo di un uomo verrà anche la resurrezione dei morti.
Vangelo Matteo 25, 31-14: “Venite, benedetti del Padre mio, ricevete in eredità il regno preparato per voi fin dalla creazione del mondo”.