Loading…

Festa della famiglia nella settimana dell'Educazione

Dal 26 gennaio al 17 febbraio 2019

Programma

Pellegrinaggio a Fatima

in aereo dal 28 aprile al 01 maggio 2019

Info

Ricomincianti

E se fosse arrivato il momento per rivedere o mettere in ordine una fede nascosta o ferma ?? - DAL 10 GENNAIO 2019

Info

... sulla Tua parola

Non un corso biblico ma un aiuto per proseguire la ricerca del Maestro attraverso i quattro vangeli. Giovedì ore 21.00 a Casciago Guida gli incontri don Norberto

Programma

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2018-2019

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

"Guardare" (Seconda di Avvento)

L’attesa, espressa dal tempo di Avvento, non é rivolta a Gesù … ma alla “novità” (sempre nuova) di Dio che viene ad incontrarci. Così questo tempo non ci chiede di aspettare ma di “ascoltare”, di fare silenzio, di “guardare”.

Di fronte ad un Dio che “guarda” e “ascolta” anche a noi é chiesto di “ascoltare” e di “guardare”, di porre attenzione a ciò che viviamo, di comprendere ciò che da vita al nostro vivere, di comprendere quello che succede.

La Scrittura ama farci osservare come tanti “uomini di Dio” (non a caso “profeti”) si sono messi in ascolto ed hanno “visto”: si sono accorti dell’ingiustizia, hanno compreso la distanza che passava fra “ciò che Dio ha pensato per l’uomo” e ciò che l’uomo fà, hanno “gioito” nello scoprire la “prossimità” di Dio ed il suo amore per l’uomo.

Così, ascoltando e guardando a come Dio guarda il mondo, anche noi siamo invitati a cogliere la realtà in cui viviamo in profondità: siamo invitati a comprendere, a capire … e a scegliere.

Diventa così facile comprendere la difficoltà degli uomini, vissuti al tempo di Gesù, che, sollecitati dalla predicazione di Giovanni, si interrogavano su chi fosse Gesù. Il problema non é solo capire “chi é Gesù” ma se é vero che “il Dio di Gesù” é “per tutti” e, soprattutto, se c’é posto “anche per me”.

L’invito a “guardare” si allarga così al mondo e ci chiede di far luce, di comprendere … per poi confidare nella sua strada, nella proposta di fare nostra la strada di Gesù, nella disponibilità a comportarci come Lui (“sull’esempio di Cristo Gesù”). Così il tempo dell’attesa diventa il tempo in cui il Signore attende la nostra risposta, il tempo in cui il Signore ci invita a “guardare” e comprendere, a cogliere i segni della sua fedeltà.

“Popoli tutti, acclamate il Signore!”

Domenica Seconda domenica di Avvento – 23/24 novembre 
1.a lettura Baruc 4, 36 – 5, 9: “Guarda a oriente, Gerusalemme, osserva la gioia che ti viene da Dio”.
2.a lettura Romani 15, 1-13: Il Dio della perseveranza e della consolazione vi conceda di avere gli uni verso gli altri gli stessi sentimenti.
Vangelo Matteo 24, 1-31: Ogni uomo vedrà la salvezza di Dio!