Loading…

Incontro con Padre Alsabagh

Parrocchia di Masnago - 25 giugno 2018

locandina

Festa patronale di Luvinate

dal 25 giugno al 2 luglio 2018

Programma

MONTE TRE CROCI

Pellegrinaggio e S. Messa - Sabato 30 giugno - partenza ore 8.00

locandina

Siamo nati e non moriremo mai più

Spettacolo - 27 giugno 2018 - h. 21:00 - Chiesa di Luvinate

locandina

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2017-2018

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

Buone notizie per … (Dopo l’ottava del Natale di Gesù)

Il Natale di Gesù, ieri come oggi, ha bisogno di accoglienza: chiede infatti a tutti di “fare posto” alla sua presenza ma non tutti sono disposti a confrontarsi con Lui su ciò che vale nella vita.

Tutti, in questi tempi di “crisi”, sperimentiamo la difficoltà del vivere insieme agli altri: è facile vedere le colpe degli altri, ma è molto difficile riconoscere le proprie; è facile desiderare un cambiamento che parta dagli altri, ma é molto difficile iniziare da noi; é facile accogliere un Dio che lascia le cose come stanno ed abita lontano, ma é molto difficile fargli spazio fra noi ed imparare da Lui.

E’ bello, allora, partire dalle “buone notizie” che il Natale indirizza ai “poveri”, ai “prigionieri”, ai “ciechi” e agli “oppressi”! Sono queste le persone a cui si rivolge il Natale e per le quali Gesù ha deciso di “farsi uomo”.

Occorre infatti riconoscersi bisognosi del suo aiuto e rinunciare alla nostra onnipotenza (=poveri), comprendere le molte schiavitù che ci attanagliano e non ci consentono di essere liberi (=prigionieri), imparare ad assumere il punto di vista di Dio sull’uomo e sul mondo e liberarci dalle tenebre che ci impediscono di vedere in verità (=ciechi), recuperare la capacità di agire e scegliere liberamente, non secondo le consuetudini che ci attanagliano (=oppressi) …

Così il Natale si fa “buona notizia” per tutti coloro che attendono, che cercano, che desiderano “liberazione” … e sono disposti a mettersi in cammino, a dire “io vengo”, proprio come ha fatto Gesù.

Domenica Domenica dopo l’ottava del Natale di Gesù – 4/5 gennaio 
1.a lettura Siracide 24, 1-12: «Fissa la tenda in Giacobbe e prendi eredità in Israele».
2.a lettura Romani 8, 3b-9a: Dio, mandando il proprio Figlio ha condannato il peccato nella carne, perché la giustizia della Legge fosse compiuta in noi, che camminiamo non secondo la carne ma secondo lo Spirito.
Vangelo Luca 4, 14-22: «Lo Spirito del Signore è sopra di me; per questo mi ha consacrato con l’unzione e mi ha mandato a portare ai poveri il lieto annuncio, a proclamare ai prigionieri la liberazione e ai ciechi la vista; a rimettere in libertà gli oppressi, a proclamare l’anno di grazia del Signore».