Loading…

La lettera del Vescovo:

a partire dalla lettera dello scorso anno traccia della lettera di quest'anno

Approfondimento

... sulla Tua parola

Non un corso biblico ma un aiuto per proseguire la ricerca del Maestro attraverso i quattro vangeli. Giovedì ore 21.00 a Casciago Guida gli incontri don Norberto

Programma

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2018-2019

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2

Chi é il tuo modello ? (3ª di quaresima)

Avere come riferimento Abramo, in quanto “padre nella fede”, non é scontato come sembra … e ci invita a riflettere su un esempio “nuovo” ancora oggi.

Abramo, infatti, non é Mosé, non è Elia, non é Davide, non é Maria … ma attraversa anche la loro storia; perché quella di Abramo é la storia di un incontro che si fa “relazione”, confronto, ricerca, prospettiva, futuro, cammino.

Questa dimensione della “relazione” di Abramo con Dio é talmente importante che prima Gesù, e poi Paolo, la mettono al centro: infatti Abramo é un “modello” ed occorre essere, e diventare, “figli di Abramo”!

Perché la “fede” di Abramo é la “storia” di Abramo; e di Sara, di Isacco e di Dio “con loro”; perché é un “cammino” che fa riferimento a un modello di relazione con Dio, “nuovo”: non basato sulla “forza”, sulla “separazione”, sulla “sudditanza”, sulla “divinità” …

Così la relazione di Abramo con Dio ci mostra un modo “nuovo” di vivere, non solo la relazione con Dio; e ci interroga sui “modelli” che orientano la nostra esistenza e che mettono al centro la forza, la gloria, il potere, il denaro, il “particolare” (e non la visione globale di Abramo) …

Non ci stupiscano le parole di Gesù riportate da Giovanni: é facile “dirsi” figli di Abramo ed agire da “figli del mondo”; il problema non é il riferimento alla “fede” (teorica) ma il nostro separare l’agire dal “credere”, la distanza che troviamo “naturale” fra Dio e l’uomo; e che Abramo si rende disponibile a “cambiare” …

Così Abramo ci é di esempio anche oggi e Gesù ci ricorda che il suo esempio non é banale. E al tempo stesso ci mostra come spesso ci fidiamo di tanti falsi “maestri”, che invece orientano le nostre scelte.

Lasciamoci conquistare dal “sogno” di Abramo e impariamo a camminare con lui, che ci invita ad entrare nella relazione “insieme a” Dio. Buon “cammino”!

Domenica Domenica di Abramo – Terza di quaresima – 22/23 marzo 
1.a lettura Esodo 34, 1-10: Il Signore disse: “Ecco, io stabilisco un’alleanza: in presenza di tutto il tuo popolo io farò meraviglie, quali non furono mai compiute in nessuna terra e in nessuna nazione: tutto il popolo in mezzo al quale ti trovi vedrà l’opera del Signore, perché terribile è quanto io sto per fare con te”.
2.a lettura Galati 3, 6-14: E la Scrittura, prevedendo che Dio avrebbe giustificato i pagani per la fede, preannunciò ad Abramo: “In te saranno benedette tutte le nazioni”.
Vangelo Giovanni 8, 31-59: Gli risposero: “Il padre nostro é Abramo”. Disse loro Gesù: “Se foste figli di Abramo, fareste le opere di Abramo”.