Loading…

Settimana Santa e Pasqua 2020

Indicazioni per vivere la Settimana Santa e la S. Pasqua insieme da casa

Clicca qui

Quaresima 2020

In questo tempo particolare, vogliamo aiutarci a custodire un clima comunitario anche se non ci si può incontrare come comunità. In allegato alcuni spunti per vivere la Quaresima. la pagina sarà aggiornata ogni sabato

Spunti

In cammino con l'amico Gesù

In questi giorni un po’ strani, senza scuola, senza attività sportive, senza la possibilità di trovarsi e stare insieme, i bambini possono vivere la Quaresima e avvicinarsi alla Pasqua attraverso alcune attività e alcune brevi letture

Insieme verso la Pasqua

Consiglio Pastorale e Consiglio Affari Economici

Composizione dei nuovi Consigli per il mandato 2019-2023

Le persone
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3

Pasqua: "perché"? (Risurrezione di Gesù)

La tradizione ebraica nella celebrazione della Pasqua affida al più piccolo il compito di porre la domanda chiave: “perché?”, “perché facciamo questo rito?” e al più anziano il compito di portare le motivazioni e di ricordare: “io sono uscito dall’Egitto”, parlando al presente.

Sono tante le domande che trovano risposta nella resurrezione di Gesù, e di cui la comunità cristiana fa memoria durante la “veglia pasquale”: sono occasione di riflessione e invito a riprendere il cammino.

Cosa ci fa l’uomo sulla terra? Qual’é il progetto di Dio sull’uomo e sul mondo? E che relazione c’é fra noi e il creatore? La prima risposta ce la offre il libro della Genesi, con il racconto della creazione (Genesi 1,1 – 2,3a).

E poi: che cosa desidera il Signore? come ci si relaziona a lui? che cosa é la fede? La vicenda di Abramo non dice tanto che cosa fa Abramo, ma come Abramo e Dio imparano a
camminare insieme (Genesi 22,1-19).

Pasqua significa, semplicemente passaggio: eppure dimentichiamo che per passare occorre scegliere, occorre cambiare. Ed ogni cambiamento ha bisogno di fatti e segni concreti. Che senso hanno i riti? Che cosa dicono i “segni”? Ce lo ricorda il primo brano dell’Esodo (12,1-11).

I “segni” che Dio fa non sono solo “simboli”, ma trovano compimento nella storia: come si fa a riconoscere l’agire di Dio? Che cosa significa che Dio libera? E’ proprio vero che la liberazione produce gioia? Per quali vicende umane, in cui Dio opera, dovremmo imparare a gioire? Il secondo brano dell’Esodo (13,18b – 14,8) e il cantico di Mosé (Esodo, 15) ce lo ricordano.

Ci domandiamo ora: a chi é rivolto l’invito alla liberazione? E’ proprio vero che il Signore guarda a tutti? E’ proprio vero che il Signore si é fatto a noi vicino? Come si fa a capire da che parte sta il Signore? Il profeta Isaia ci aiuta a comprendere (54,17c – 55,11).

E poi: ma il Signore ci accetta senza condizioni? Giustizia e misericordia possono coesistere? E quando non ce la facciamo? Anche a questo risponde il profeta Isaia 1,16-19).

Eppure ci manca la risposta fondamentale: chi ci da l’esempio? chi ci testimonia che quanto abbiamo ascoltato é vero? La testimonianza di Pietro, riportata dagli Atti degli apostoli, é molto chiara: Gesù Cristo, morto e risorto! (Atti degli apostoli 2,22-28).

Ci domandiamo, infine: e noi, che cosa c’entriamo? cosa cambia per noi se Dio é quello che Gesù ci ha rivelato? La risposta di Paolo ci é di esempio e di invito (Romani 1,1-7).

E infine l’ultima domanda, quella più importante oggi: ma Voi, ma noi, come abbiamo fatto a capire che Gesù é veramente risorto, quali sono le prove? non ci spaventa questa vicinanza di Dio? La testimonianza di Maria di Màgdala é la risposta che siamo chiamati a sperimentare e fare nostra (Matteo 28,1-7 e Giovanni 20,11-18).

Si il Signore Gesù é risorto: e la vita cambia, per tutti. Buona Pasqua!

Domenica Domenica di Pasqua nella risurrezione del Signore Gesù – 20 aprile 
1.a lettura Atti degli apostoli 1, 1-8a: Egli si mostro ad essi vivo, dopo la sua passione, con molte prove.
2.a lettura 1ª Corinzi 15, 3-10a: A voi ho trasmesso quello che anch’io ho ricevuto.
Vangelo Giovanni 20, 11-18: Maria di Magdala andò ad annunciare ai discepoli: “Ho visto il Signore!” e ciò che le aveva detto.