Loading…

La lettera del Vescovo:

a partire dalla lettera dello scorso anno traccia della lettera di quest'anno

Approfondimento

... sulla Tua parola

Non un corso biblico ma un aiuto per proseguire la ricerca del Maestro attraverso i quattro vangeli. Giovedì ore 21.00 a Casciago Guida gli incontri don Norberto

Programma

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2018-2019

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2

Questione di “cuore” (“Pasqua”, e sette)

Ci sono cose, fatti, persone, scelte, compagnie … che mostrano come la “vita” sia soprattutto una questione di “cuore”. L’incontro con il Signore si manifesta, infatti, proprio nell’aprire il nostro cuore alla relazione con Dio e con gli uomini.

In questi giorni, nel rileggere il fatto dell’ascensione di Gesù al cielo e i racconti del “dopo” resurrezione é bello notare la passione, il coinvolgimento diretto, la testimonianza delle persone che “hanno incontrato” il Signore e l’hanno lasciato “tornare” al Padre. E’ infatti arrivato il momento di camminare con le proprie gambe, di lasciarci guidare dallo Spirito, di imparare ad “essere” come Lui, di imparare a sentire ed agire con il suo “cuore”.

La sfida della “Pasqua” (=passaggio) é proprio nel trasformare la morte in vita, il passato in futuro, il buio in luce, il vaneggiamento (di “alcune donne delle nostre”) in realtà (“é vivo”). Per questo serve “cuore”, il cuore di chi parla, chiede, confronta la sua esperienza con l’altro … e si lascia guidare dalle “Scritture”.

Il “cuore” di chi conosce la realtà e le sue difficoltà, e non si tira indietro (“non ci perdiamo d’animo”, ci ricorda Paolo). La “Pasqua” di Gesù diventa così la chiave di lettura, il punto di riferimento ed anche l’occasione di fare della nostra vita un dono, una questione di “cuore”.

A volte si sceglie per opportunità, per convenienza, per comodità, per simpatia … e ci si dimentica di ciò che é vero e giusto: per questo occorre “cuore” e coraggio! Si rischia di porsi subito dalla parte del più debole, di lasciare la via del successo … di riconoscerci nella “compagnia” del “Figlio dell’uomo”, alla sua “tavola” (come i discepoli a Emmaus)! Ma ne vale la pena. Buona Pasqua!

Domenica VIIª domenica di Pasqua – 31 maggio/1 giugno 
1.a lettura Atti degli apostoli 1, 9a-14: Tutti questi erano perseveranti e concordi nella preghiera, insieme ad alcune donne e a Maria, la madre di Gesù, e ai fratelli di lui.
2.a lettura 2ª Corinzi 4, 1-6: Noi infatti non annunciamo noi stessi, ma Cristo Gesù Signore: quanto a noi, siamo i vostri servitori a causa di Gesù.
Vangelo Luca 24, 13-35: “Non ardeva forse in noi il nostro cuore mentre egli conversava con noi lungo la via, quando ci spiegava le Scritture?”.