Loading…

La lettera del Vescovo:

a partire dalla lettera dello scorso anno traccia della lettera di quest'anno

Approfondimento

Festa di Tutti i Santi e Commemorazione dei Fedeli defunti

Orari e programma delle celebrazioni e delle funzioni

Programma

Calendario mensile

Calendario delle proposte del mese di ottobre 2018

Vai al calendario

... sulla Tua parola

Non un corso biblico ma un aiuto per proseguire la ricerca del Maestro attraverso i quattro vangeli. Giovedì ore 21.00 a Casciago Guida gli incontri don Norberto

Programma

PERCORSO FIDANZATI 2018 - 2019

PRIMO INCONTRO SABATO 13 ottobre ore 21.00 Parrocchia di Casciago

Locandina

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2018-2019

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Stare via tre giorni

Poter rallentare. Stare insieme da credenti con calma. Quando ci si vede alla domenica il tempo è breve: lo spazio di un’ora scarsa, dove la celebrazione ha il suo ritmo che non può allungarsi troppo. Poi si passa velocemente attraverso il sagrato e si riprende la macchina … prima che escano dal parcheggio altre macchine. La proposta di un weekend in agosto, così come si è attuato lo scorso 29-31 agosto, voleva solo … rallentare il tempo. Una scelta, quella di uscire dai nostri paesi e dalle nostre case  e andare sotto le Grigne, monti resi famosi dai versi manzoniani dei Promessi Sposi. Stare così con altri credenti (eravamo 67 con la presenza di alcuni bambini) a cui si sono aggiunti per due giorni 20 chierichetti delle nostre parrocchie: con loro si è mangiato insieme e si è, soprattutto, celebrato insieme l’Eucarestia. Rallentare si diceva. Ecco il perchè ho proposto tre riflessioni a partire da ciò che è regale, sacerdotale e profetico, aspetti tipici del cristiano che però velocemente si ricordano. Invece, è bello rallentare! Ciò ha dato la possibilità di leggere qualche riga tratta da articoli, di ritrovarsi in piccoli gruppi, di rendere tutto vivo attraverso la celebrazione eucaristica.

Credenti che non si conoscevano, vuoi perchè delle diverse parrocchie (tutte erano bene rappresentate!) o anche perchè non si hanno occasioni per dialogare e far passare ciò che si sta vivendo.

In un clima tipico dell’estate di quest’anno, il … clima è risultato familiare anche tra persone di età diverse (da ottantenni a bambini). La visione poi di un bel film ha aiutato a creare uno spirito comunitario. Si è sperimentato un po’ la bellezza della comunità cristiana fatta dai figli di Dio, resi tali dalla Pasqua del Signore, dalla sua discesa agli inferi. C’è da restituire con un atteggiamento di lode riconoscente che tocca tutti i varia ambiti della vita e c’è da essere profeti che richiamano una presenza divina. La verifica di questa, come di altre esperienze intense come i vari pellegrinaggi che si propongono, starà nella capacità, tra le altre cose,  di  “allungare il sagrato”, far sì che ci sia il desiderio di incontrarsi tra persone che hanno mangiato del Signore, riconoscendo quanti lui sta facendo in noi.

Credo che non si possa far a meno di tale iniziativa che proporremo ogni anno, proprio l’ultimo weekend di agosto, quando le vacanze per molti sono terminate ed è possibile regalarsi reciprocamente un tempo da vivere tra credenti. Anche al prete questi giorni fanno bene,  perchè può condividere la gioia di essere legato al Signore, di stare tra fratelli, di arricchirsi della grandi cose che Dio va facendo nell’animo di molti. Una due giorni così in un anno è utile, perchè anche il prete … rallenta.

don Norberto