Loading…

Quaresima 2018

Clicca sul pulsante per scaricare il pieghevole con le indicazioni per la Quaresima.

Foglio Quaresima

Esercizi spirituali nella vita corrente

dal 26 febbraio al 2 marzo 2018 - ore 15.30 Morosolo - ore 20.45 Barasso

Info

VERSO IL SINODO DEI GIOVANI

Terra Santa - 18/19enni e giovani - 3-10 agosto 2018

Info

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2017-2018

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3

Un riferimento “unico” (2ª dopo il martirio di Giovanni, il precursore)

La “sfida” a cui sono invitati i credenti non é quella di riconoscere l’importanza di Dio o a fare riferimento a Lui in alcune circostanze della vita, ma a riconoscerlo come “Signore” e quindi come riferimento “unico” della propria vita.

Così la Parola di questa domenica con Isaia ci invita a lasciare la luce del sole per farci guidare dalla luce del Signore; con Paolo ci ricorda come il credente, quando sceglie di seguire il Signore, si gioca tutto; e con Giovanni ci ricorda l’invito di Gesù a seguirlo e a passare “dalla morte alla vita”!

La proposta si fa così “cammino” e “sfida”: siamo infatti invitati ad entrare in relazione con il Padre e il Figlio, così da discernere (con il dono dello Spirito) la strada su cui il Signore orienta i nostri passi, così fa fare nostro il suo stile, così da “vedere” la realtà con i suoi occhi, dal suo punto di vista …

Siamo talmente abituati a vedere le cose dal punto di vista del sole che a volte ci resta persino difficile ammettere che possano esistere altri punti di vista … compreso quello di Dio; siamo talmente abituati a ritenere vero solo ciò che “vediamo” da non accorgerci che sono altrettanto vere cose che “non vediamo” …

Così l’invito al “cammino” diventa “sfida”: perché non esiste solo ciò che vediamo, ma anche quello che siamo, le relazioni in cui siamo coinvolti, la possibilità di credere a un mondo “nuovo” … in cui non conta solo quello che vediamo. Incamminarci su questa strada diventa quindi “sfida” al mondo, a tutti quelli che credono solo a ciò che vedono, a tutti quelli che non scelgono da che parte stare, a tutti quelli che si accontentano …

Domenica Seconda domenica dopo il martirio di Giovanni, il precursore – 6/7 settembre 
1.a lettura Isaia 60, 16b-22: Il sole non sarà più la tua luce di giorno, né ti illuminerà più la luce della luna. Ma il Signore sarà per te luce eterna.
2.a lettura 1ª Corinzi 15, 17-28: Se Cristo non è risorto, vana è la vostra fede e voi siete ancora nei vostri peccati.
Vangelo Giovanni 5, 19-24: Chi ascolta la mia parola e crede a colui che mi ha mandato ha la vita eterna e non va incontro al giudizio, ma é passato dalla morte alla vita.