Loading…

... sulla Tua parola - dal 7 febbraio

Non un corso biblico ma un aiuto per proseguire la ricerca del Maestro attraverso i quattro vangeli. Giovedì ore 21.00 a Casciago Guida gli incontri don Norberto

Programma

"La Santità in Zelia e Luigi Martin": se parlassero oggi alle coppie?

Domenica 17 febbraio chiesa santa Teresa (Bustecche) ore 15.00

Locandina

LA “FEDE” DI GESU’: GESU’ AVEVA LA FEDE, ERA UN CREDENTE COME NOI?

Incontro con don Luca Castiglioni - Domenica 24 febbraio ore 16.00 oratorio di Barasso

Info

Liturgia preparata - Tempo dopo Epifania

Ciclo di sei incontri a partire da martedì 29 gennaio alle ore 21.00

Info qui

Pellegrinaggio a Fatima

in aereo dal 28 aprile al 01 maggio 2019

Info

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2018-2019

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Lo spirito delle cose

LA CASSETTA DELLA POSTA
Un tempo quando si spedivano ancora le lettere, quelle bellissime lettere scritte a mano, magari su carta ricercata e a volte anche profumata, occupavamo un posto importante, ci sentivamo lo “scrigno dei pensieri”. Eravamo la cassetta delle lettere!!
Pagine ricche di parole, di sentimenti ed emozioni che la calligrafia non può ingannare: pagine di vita, di speranze o di segreti condivisi. Allora se ne poteva intuire un vero senso dell’attesa e la gioia nel trovare la posta quando aprivano il nostro sportellino. Immagino che il tempo rallentasse o quasi si fermasse, come a far durare più a lungo quell’istante magari atteso a lungo, per poi sentirne lentamente il suono di ogni singola parola. Oggi ci sentiamo le cassette delle bollette o i serbatoi della pubblicità: oggi attendiamo, anche noi, periodi speciali, come il Natale, nella speranza di essere “riempite” di auguri.

Chissà, però, se a qualcuna di noi, è capitato anche di questi tempi, di aver custodito per un po’ un biglietto o una lettera, di quelle che fanno saltare il cuore di chi li riceve e magari gli cambiano la vita, chissà se qualcuno attende ancora … chissà !

Non vi lascerò orfani: verrò da voi. Ancora un poco e il mondo non mi vedrà più; voi invece mi vedrete, perché io vivo in voi e voi vivrete. In quel giorno voi saprete che io sono nel Padre mio e voi in me e io in voi. Avete udito che vi ho detto: “Vado e tornerò a voi”   (Gv 14)

Alessandra