Loading…

La lettera del Vescovo:

a partire dalla lettera dello scorso anno traccia della lettera di quest'anno

Approfondimento

Festa di Tutti i Santi e Commemorazione dei Fedeli defunti

Orari e programma delle celebrazioni e delle funzioni

Programma

Calendario mensile

Calendario delle proposte del mese di ottobre 2018

Vai al calendario

... sulla Tua parola

Non un corso biblico ma un aiuto per proseguire la ricerca del Maestro attraverso i quattro vangeli. Giovedì ore 21.00 a Casciago Guida gli incontri don Norberto

Programma

PERCORSO FIDANZATI 2018 - 2019

PRIMO INCONTRO SABATO 13 ottobre ore 21.00 Parrocchia di Casciago

Locandina

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2018-2019

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Il cibo "che dura" (4ª dopo il martirio di Giovanni, il precursore)

L’uomo, di ieri e di oggi, vive la relazione con Dio in tanti modi diversi; eppure al credente non é chiesta ubbidienza, ma coinvolgimento: perché occorre “darsi da fare” per “il cibo che rimane”!

Ci possiamo rivolgere al Signore in tanti modi ed aspettarci da Lui tante risposte … ma tutte richiedono il nostro coinvolgimento! Così il Signore ci insegna a prenderci cura di ciò “che rimane”, ad avere lo sguardo sul “futuro”!

Troppe volte lo sguardo dell’uomo é rivolto alle cose che “non durano”, a ciò che “si vede”, alla “facciata” delle cose, ai “segni” immediati … Occorre allora mettersi in cammino e scoprire che il Signore é altrove … e seguirlo, non perché “ci siamo saziati”, ma perché “abbiamo capito”!

E’ facile affermare che il Signore “é nostro cibo”; più difficile testimoniare concretamente che noi viviamo della sua parola, manifestare e rendere visibili le scelte che derivano dalla sua “sequela”. Perché il Signore predilige “quelli che praticano con gioia la giustizia e si ricordano delle sue vie”!

Così l’invito a cercare “il cibo che rimane per la vita eterna” si fa invito a conoscere ed approfondire la nostra “relazione” con “il Figlio dell’uomo”, Gesù. E’ lui il punto di riferimento del credente e solo dalla sua “sequela” può nascere un mondo “nuovo”.

Domenica Quarta domenica dopo il martirio di Giovanni, il precursore – 20/21 settembre 
1.a lettura Isaia 63, 19b – 64, 10: Tu vai incontro a quelli che praticano con gioia la giustizia e si ricordano delle tue vie.
2.a lettura Ebrei 9, 1-12: Cristo, invece, è venuto come sacerdote dei beni futuri.
Vangelo Giovanni 6, 24-35: Datevi da fare non per il cibo che non dura, ma per il cibo che rimane per la vita eterna e che il Figlio dell’uomo vi darà.