Loading…

Incontro con Padre Alsabagh

Parrocchia di Masnago - 25 giugno 2018

locandina

Festa patronale di Luvinate

dal 25 giugno al 2 luglio 2018

Programma

MONTE TRE CROCI

Pellegrinaggio e S. Messa - Sabato 30 giugno - partenza ore 8.00

locandina

Siamo nati e non moriremo mai più

Spettacolo - 27 giugno 2018 - h. 21:00 - Chiesa di Luvinate

locandina

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2017-2018

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

Il senso delle cose richiede intelligenza (6ª dopo il martirio di Giovanni, il precursore)

Non sempre le cose della vita vanno secondo i nostri desideri … ed é proprio in queste occasioni che siamo chiamati ad allargare lo sguardo, a cogliere il disegno di Dio nel suo insieme e a fare “un passo avanti”.

Tutti vorrebbero un cammino ed un futuro senza difficoltà, senza fatica … come se la vita fosse solo un giardino da abitare, ma non da coltivare: occorre quindi riprendere il senso delle cose e “perseverare”. Occorre quindi comprendere, imparare e perseverare …

La Paola della Scrittura che ci viene offerta in questa domenica é molto concreta: ci mostra come la relazione del credente con Dio passa attraverso “tutte” le vicende della vita e che, soprattutto, a nessuno sono consentite scorciatoie, nemmeno ai credenti. Ecco perché occorre “intelligenza” e “perseveranza”: per non distrarci nel cammino, per non illuderci, per non sbagliare strada, per non darci “arie” e “gloria” che non ci competono.

Il riconoscerci “servi inutili” non toglie niente all’impegno e alla dedizione dei credenti: anzi, ci “libera” ulteriormente, rende più leggero il cammino, rende più facile il nostro agire … con “intelligenza”.

Non é secondario osservare come l’atteggiamento del “servo inutile” sia proprio quello di Gesù, venuto in mezzo a noi per “servire”. Non é questa la logica del “mondo”; per questo ci é richiesto ascolto e intelligenza, per essere e vivere da “figli di Dio”, in libertà.

Domenica Sesta domenica dopo il martirio di Giovanni, il precursore – 4/5 ottobre 
1.a lettura Giobbe 1, 13-21: “Nudo uscii dal grembo di mia madre, e nudo vi ritornerò. Il Signore ha dato, il Signore ha tolto, sia benedetto il nome del Signore!”.
2.a lettura 2ª a Timòteo 2, 6-15: Il contadino, che lavora duramente, dev’essere il primo a raccogliere i frutti della terra. Cerca di capire quello che ti dico, e il Signore ti aiuterà a comprendere ogni cosa.
Vangelo Luca 17, 7-10: Anche voi, quando avrete fatto tutto quello che vi è stato ordinato, dite: “Siamo servi inutili. Abbiamo fatto quanto dovevamo fare”.