Loading…

... sulla Tua parola - dal 7 febbraio

Non un corso biblico ma un aiuto per proseguire la ricerca del Maestro attraverso i quattro vangeli. Giovedì ore 21.00 a Casciago Guida gli incontri don Norberto

Programma

"La Santità in Zelia e Luigi Martin": se parlassero oggi alle coppie?

Domenica 17 febbraio chiesa santa Teresa (Bustecche) ore 15.00

Locandina

LA “FEDE” DI GESU’: GESU’ AVEVA LA FEDE, ERA UN CREDENTE COME NOI?

Incontro con don Luca Castiglioni - Domenica 24 febbraio ore 16.00 oratorio di Barasso

Info

Liturgia preparata - Tempo dopo Epifania

Ciclo di sei incontri a partire da martedì 29 gennaio alle ore 21.00

Info qui

Pellegrinaggio a Fatima

in aereo dal 28 aprile al 01 maggio 2019

Info

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2018-2019

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Lo spirito delle cose

COME LE SPUGNE
Siamo destinate ad usi diversi ma, tutte assorbiamo, anche se non in egual misura: a volte ci inzuppano talmente d’acqua che poi sono costretti a strizzarci, altrimenti goccioliamo. Siamo spugne, l’acqua ci ravviva, ci rende rigogliose, senza di lei ci rinsecchiamo sino a sbriciolarci. Anche noi siamo spugne che si nutrono della Parola, unico vero nutrimento: in silenzio, piano piano, forse non ce ne accorgiamo nemmeno, fin quando, inspiegabilmente, ci rendiamo conto che non possiamo più farne a meno. Diventa come un “ossessione”, una bellissima “ossessione”: è così che, parola dopo parola, goccia dopo goccia, ci nutriamo.

Le cose belle e vere non fanno rumore, … è nel silenzio che si sente lo Spirito, solo nel silenzio!!

I pensieri e i sentimenti mossi e ispirati dallo Spirito Santo si presentano al cuore umano così come il padrone entra nella sua casa, senza bussare, senza forzare la porta, ma semplicemente aprendo ed entrando, perché è a casa sua. Come una goccia cade sulla spugna ed è silenziosamente assorbita senza rimbalzare né fare rumore, così i movimenti dei pensieri e dei sentimenti mossi dallo Spirito Santo si presentano al cuore umano, anzi sgorgano dal cuore, al modo di un fiume carsico, semplicemente appare.

Alessandra