Loading…

Ripartenza celebrazioni da lunedì 18 marzo

Da leggere con cura! Nuovi orari per la ripresa delle celebrazioni delle S. Messe e nuove indicazioni per la partecipazione. Nuove modalità di accesso alla segreteria.

Info

Maggio mariano 2020

Indicazioni per il mese di Maggio

Info
  • 0
  • 1

Cercare e trovare (Terza di Avvento)

Non sono mai mancati, nel mondo, i “cercatori di giustizia” … ed é bello scoprire la predilezione delle Scritture per queste persone: essa ci rivela, al tempo stesso, la passione di Dio per l’uomo.

Così la “venuta del Signore” apre uno sguardo sul futuro, sulla possibile relazione dell’uomo con Dio, sul suo progetto, sulla storia … e sulle nostre vicende. Perchè i fatti della storia confermano che il progetto di Dio è e rimane lo stesso.

Non mancano i testimoni, vicini e lontani, conosciuti o ignoti, che hanno diffuso nella storia il “profumo” scaturito dall’incontro con il Signore; ma la ricerca continua ed ogni uomo è chiamato ad entrare in questa relazione, perchè la “giustizia” di Dio illumini il mondo.

La dimensione della “ricerca” non interessa solo l’uomo, ma anche il Signore; così come quella del trovarsi e del riconoscersi. Per questo è un cammino in cui è importante sapere che il Signore non si tira indietro … e ci rende capaci di dirgli il nostro “si”.

Diventa allora importante riflettere sui “segni” che hanno accompagnato il nostro cammino, riconoscere la “roccia” da cui siamo stati tagliati, la “cava” da cui siamo stati tratti: perchè la sua “immagine” ci abita ed attende la nostra risposta.

Domenica “Le profezie adempiute” – Terza domenica di Avvento – 29/30 novembre 
1.a lettura Isaia 51, 1-6: “Ascoltatemi, voi che siete in cerca di giustizia, voi che cercate il Signore, guardate alla roccia da cui siete stati tagliati, alla cava da cui siete stati estratti”.
2.a lettura 2ª Corinzi 2, 14-16a: Siano rese grazie a Dio, il quale sempre ci fa partecipare al suo trionfo in Cristo e diffonde ovunque per mezzo nostro il profumo della sua conoscenza!
Vangelo Giovanni 5, 33-39: Le opere che il Padre mi ha dato da compiere, quelle stesse opere che io sto facendo, testimoniabo di me che il Padre mi ha mandato.