Loading…

Rosario di Maggio

Quarta settimana Morosolo - ore 20.45

Programma

Pellegrinaggio La Salette e Laus

17 e 18 giugno 2019 - iscrizioni in segreteria entro il 25 maggio

Programma

Oratorio Estivo 2019

dal 12 giugno al 12 luglio

Volantino

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2018-2019

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3

Entrare a Gerusalemme (Quarta di Avvento)

Mentre aspettiamo la venuta del Signore può essere utile riflettere sul motivo che ha portato Gesù, il figlio di Dio, ad abitare in mezzo a noi (ciò che è avvenuto) e su perché attendiamo il suo ritorno (ciò che avverrà).

Ci aiuta a comprenderlo la liturgia di questa domenica che ci ricorda “l’ingresso del Messia” ponendo alla nostra attenzione il racconto del suo “ingresso a Gerusalemme”, a cavallo di un “puledro”. Occorre mettere ben a fuoco questa immagine per cogliere, fra le tante sfumature, le tante differenze con il “dio” che spesso immaginiamo.

Non solo perché un “puledro” non è un “cavallo”, non solo perché un animale “da lavoro” non è un animale “da guerra” (o da parata), ma soprattutto perché la “scelta” di questo Signore è precisa e non lascia dubbi.

Perché il Signore che viene vuole entrare in una “nuova” Gerusalemme, in cui regni la giustizia e la misericordia, in cui l’incontro con il Signore sia motivo di esultanza per tutti.

E’ questa la prospettiva verso cui camminare, il “segno” da attendere. Rivedendo antiche convinzioni e riprendendo i segni che ci sono affidati e le persone (come Giovanni il Battista e Maria) che, rendendosi disponibili al progetto di Dio, lo hanno reso possibile. E ci invitano a fare altrettanto.

Domenica “L’ingresso del Messia” – Quarta domenica di Avvento – 6/7 dicembre 
1.a lettura Isaia 16, 1-5: Quando sarà estinto il tiranno e finita la devastazione, scomparso il distruttore della regione, allora sarà stabilito un trono sulla mansuetudine, vi siederà con tutta fedeltà, nella tenda di Davide, un giudice sollecito del diritto e pronto alla giustizia.
2.a lettura 1ª Tessalonicesi 3, 11 – 4, 2: Il Signore vi faccia crescere e sovrabbondare nell’amore fra voi e verso tutti.
Vangelo Marco 11, 1-11: Ed entrò a Gerusalemme, nel tempio.