Loading…

... sulla Tua parola - dal 7 febbraio

Non un corso biblico ma un aiuto per proseguire la ricerca del Maestro attraverso i quattro vangeli. Giovedì ore 21.00 a Casciago Guida gli incontri don Norberto

Programma

"La Santità in Zelia e Luigi Martin": se parlassero oggi alle coppie?

Domenica 17 febbraio chiesa santa Teresa (Bustecche) ore 15.00

Locandina

LA “FEDE” DI GESU’: GESU’ AVEVA LA FEDE, ERA UN CREDENTE COME NOI?

Incontro con don Luca Castiglioni - Domenica 24 febbraio ore 16.00 oratorio di Barasso

Info

Liturgia preparata - Tempo dopo Epifania

Ciclo di sei incontri a partire da martedì 29 gennaio alle ore 21.00

Info qui

Pellegrinaggio a Fatima

in aereo dal 28 aprile al 01 maggio 2019

Info

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2018-2019

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Lo spirito delle cose

I SOPRAMMOBILI
Esistono degli oggetti che apparentemente non hanno alcun valore  ma che occupano uno spazio speciale. Alcuni diventano parte dell’arredamento, anche se, ad occhio estraneo, appaiono quasi come una nota che stona; altri diventano parte integrante della persona che lo possiede, custoditi in tasca o nella borsa. Possono essere ciondoli, immagini, bottiglie contenenti acqua o sabbia, un semplice sasso o anche un peluche… Sono oggetti che segnano un tempo ben preciso, sono il legame indelebile impresso nel loro cuore e nella loro anima, hanno “tatuato” la loro vita.

Alcuni sono il ricordo di un viaggio o di un pellegrinaggio, altri magari sono appartenuti a persone care e servono quasi a sopperirne la mancanza, altri ancora mantengono vivo quel passato che non si vuol lasciare andare. Hanno tutti una loro storia e non si possono catalogare perché non hanno nulla in comune, sono tra gli “oggetti vari”.

Capita, però, che ne esista  uno speciale, che occupa tutta la nostra vita, cuore e anima, è la presenza viva di chi l’ha condiviso con noi: ci basta guardarlo per colmare il vuoto che sentiamo è come se ci aiutasse ad andare avanti. In questi giorni, guardando il mio “oggetto strano” mi sono chiesta se chi me l’ha donato e chi l’ha condiviso ne abbia compreso il “senso” profondo.

“Il regno dei cieli è simile anche a un mercante che va in cerca di perle preziose; trovata una perla di grande valore, va, vende tutti i suoi averi e la compra”.

Alessandra