Loading…

... sulla Tua parola - dal 7 febbraio

Non un corso biblico ma un aiuto per proseguire la ricerca del Maestro attraverso i quattro vangeli. Giovedì ore 21.00 a Casciago Guida gli incontri don Norberto

Programma

"La Santità in Zelia e Luigi Martin": se parlassero oggi alle coppie?

Domenica 17 febbraio chiesa santa Teresa (Bustecche) ore 15.00

Locandina

LA “FEDE” DI GESU’: GESU’ AVEVA LA FEDE, ERA UN CREDENTE COME NOI?

Incontro con don Luca Castiglioni - Domenica 24 febbraio ore 16.00 oratorio di Barasso

Info

Liturgia preparata - Tempo dopo Epifania

Ciclo di sei incontri a partire da martedì 29 gennaio alle ore 21.00

Info qui

Pellegrinaggio a Fatima

in aereo dal 28 aprile al 01 maggio 2019

Info

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2018-2019

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Maria, l’esempio (Sesta di Avvento)

Che il Signore venga ad abitare in mezzo a noi può anche farci contenti; ma che ci chieda di “dargli una mano” non sempre ci fa felici.

Perché l’immagine di un Dio che ci coinvolge e ci chiede di “partecipare”, di contribuire al suo progetto, non ci viene naturale. Così la vicenda di Maria ci è offerta come esempio concreto, come riferimento certo, perché il Signore anche oggi “viene”! … ed anche oggi ha bisogno di chi si lascia coinvolgere nel suo progetto.

Che accogliere questo Signore non sia facile ce lo testimonia proprio Maria; ed anche a lei viene dato un esempio, Elisabetta! Gli esempi, come quello di Elisabetta per Maria, di Paolo per i Filippesi, o di Maria per noi, non servono ad essere onorati e serviti (e tenuti distanti) ma a comprendere che il Signore si sta rivolgendo proprio a noi … e che attende la nostra disponibilità.

E’ facile lodare l’altrui disponibilità … ma è molto più difficile rendersi disponibili; nel primo caso è sufficiente “stare a guardare”, nel secondo caso, invece, occorre “condividere”.

Così Maria, con il suo esempio, ci invita ad accogliere la venuta del Signore, a “condividere” il suo progetto sull’umanità e a rendirci “disponibili”. A Maria è già stato chiesto e affidato il compito più difficile; il “meno” che viene chiesto a noi non è meno importante per il Signore … ed anche per noi.

Facciamo quindi posto, come Maria, all’incarnazione del Signore; è Lui che “fa grandi cose”, attraverso di noi, ieri come oggi.

Domenica Domenica dell’incarnazione o della divina maternità di Maria – Sesta domenica di Avvento – 20/21 dicembre 
1.a lettura Isaia 62, 10 – 63, 3b: Dite alla figlia di Sion: “Ecco, arriva il tuo salvatore; ecco, egli ha con sé il premio e la sua ricompensa lo precede”. Li chiameranno “Popolo santo”, “Redenti del Signore”. E tu sarai chiamata “Ricercata”, “Città non abbandonata”.
2.a lettura Filippesi 4, 4-9: Le cose che avete imparato, ricevuto, ascoltato e veduto in me, mettetele in pratica. E il Dio della pace sarà con voi!
Vangelo Luca 1, 26-38a: Allora Maria disse: “Ecco la serva del Signore: avvenga per me secondo la tua parola”.