Loading…

Saluto di Don Norberto

Appuntamenti per salutare il Parrocco

Programma

Settimana di Oratorio

Al rientro dalle vacanze... prima di andare a scuola... ci troviamo una settimana all’oratorio - 2/6 settembre 2019

Volantino

Orario estivo S. Messe

da sabato 13 luglio a domenica 25 agosto 2019

Orari
  • 0
  • 1
  • 2

Accogliere (Natale di Gesù)

Quest’anno abbiamo l’occasione di “accogliere” il Natale del Signore Gesù nel suo significato vero. I giorni e i tempi che viviamo ci mostrano infatti che la nostra immagine di Dio che si fa “uomo” è abbastanza lontana.

Abbiamo così l’occasione di riflettere sulla scelta di Dio, che non fa distinzione fra buoni e cattivi, fra ricchi e poveri … e che comunque sceglie di nascere in una stalla, fra le braccia di Maria e Giuseppe, accolto dai pastori e ignorato dai sacerdoti e dai potenti del tempo (“Venne fra i suoi e i suoi non lo hanno accolto”).

Perché il Natale, al di là dei nostri ricordi e del nostro vissuto, non è uno “spot” pubblicitario in cui tutti sono belli e felici, ma è un progetto (come lo è quello di ogni uomo che viene alla luce!). Così, in questo Natale, abbiamo l’occasione di “accogliere” e cercare di comprendere il “progetto” di Dio, che passa dal “farsi uomo”!

Perché, dunque, venire ad abitare in mezzo agli uomini? Che cosa ci ha testimoniato Gesù con la sua vita, con la sua morte e la sua resurrezione? Che significato hanno questi fatti per me?

Ci è data così l’occasione di accogliere un Dio “bambino” che incarna il grande progetto di Dio e ci coinvolge; perché è “possibile” vivere rifiutando il superfluo, condividere con gli altri ciò che abbiamo ricevuto in dono, ampliare gli orizzonti del nostro sguardo, fare spazio a giustizia e misericordia …

Ci è data così l’occasione di guardare a un mondo “nuovo”, a immagine e somiglianza di Dio: è questa la grande speranza che riempie di gioia il cuore dei credenti. Essi sanno che da oggi, nonostante tutto, si ricomincia a fare spazio al progetto di Dio, che non è ancora compiuto. Buon Natale!

Solennità Natale del Signore – 24/25 dicembre 
1.a lettura Isaia 8, 23b – 9, 6a: Perché un bambino è nato per noi, ci è stato dato un figlio. Sulle sue spalle è il potere e il suo nome sarà: consigliere mirabile, Dio potente, Padre per sempre, principe della pace.
2.a lettura Ebrei 1, 1-8a: Dio, che molte volte e in diversi modi nei tempi antichi aveva parlato ai padri per mezzo dei profeti, ultimamente, in questi giorni, ha parlato a noi per mezzo del Figlio.
Vangelo Luca 2, 1-14: “Gloria a Dio nel più alto dei cieli e sulla terra pace agli uomini, che egli ama”.