Loading…

Rosario di Maggio

Recita del S. Rosario - ore 20.45

Terza settimana Morosolo

CHIUSURA MESE DI MAGGIO

CAMMINO serale AL SACRO MONTE con i “giovani” - venerdì 25 maggio

Programma

Festa del Corpus Domini 2018

30 e 31 maggio 2018

Programma

Pellegrinaggio Sotto il Monte e Madonna del Bosco

Presenza delle reliquie di San Giovanni XXIII (Papa Giovanni) nel suo paese natale - 6 giugno 2018

Programma

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2017-2018

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

La distanza che viene meno (battesimo di Gesù)

Il racconto del battestimo di Gesù, nella versione di Marco, rende evidente a Gesù la sua profonda unione al Padre e la sua missione.

In Gesù viene meno la distanza fra Dio e l’uomo, fra i vicini e i lontani, fra gli “empi” (coloro che vivono come se Dio non esistesse) e gli altri: la vita pubblica di Gesù si apre così su questa manifestazione, che rende evidente sia la “missione” di Gesù sia la nostra “destinazione”.

Perché anche noi siamo invitati ad entrare in questa relazione ed abbattere la distanza, tutto quello che ci rende lontani, che ci fa preferire la diffidenza, la separazione … come se Dio fosse il nostro avversario.

L’episodio che la liturgia ci offre, ci da l’occasione di riflettere sui giorni che viviamo, sulla difficoltà di riconoscerci uomini, chiamati da Dio alla “comunione” con lui e fra noi. Così il “segno” che Gesù riconosce (nella sua “immersione” battesimale) si fa luce sul cammino: non ci viene detto cosa fare, ma il cielo “si è squarciato” e si fa strada per una umanità “nuova”.

Sta a noi accogliere, come ha fatto Gesù, il senso della presenza di Dio nel mondo; sta a noi dire, come Maria e Gesù, “eccomi”. Perché vengano presto “tempi nuovi” in cui abbiano stabile dimora giustizia e misericordia.

Domenica Domenica dopo l’Epifania – Battesimo del Signore Gesù – 10/11 gennaio 
1.a lettura Isaia 55, 4 – 7: L’empio abbandoni la sua via e l’uomo iniquo i suoi pensieri: ritorni al Signore che avrà misericordia di lui e al nostro Dio che largamente perdona.
2.a lettura Efesini 2, 13 – 22: Voi che un tempo eravate lontani, siete diventati vicini, grazie al sangue di Cristo.
Vangelo Marco 1, 7 – 11: “Tu sei il figlio mio, l’amato: in te ho posto il mio compiacimento”.