Loading…

Festa di Sant'Eusebio 2018

31 luglio - 1 agosto 2018

Info

Orario estivo S. Messe

Orario estivo S. Messe festive da domenica 21 luglio 2018

Info

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2017-2018

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2

Nelle faccende di chiesa

Inizia una nuova rubrica con l’intento di curiosare nella vita della diocesi, nella vita della chiesa italiana o in quella universale. Una fedele e mamma ci regala qualche piccolo spunto per accorgerci, per partecipare, per pregare su ciò che si muove nella chiesa e che è frutto dello Spirito Santo. Sono parole che danno un accenno, indicano un evento, invitano ad essere curiosi e a non fermarsi ai titoli parziali e scandalistici di tanta stampa. Una laica ci introduce, ci aiuta a pensare ad una chiesa chiamata a “camminare sul serio”.Ho curiosato un po’ nella faccende della diocesi e del vaticano, iniziando questo spazio sul sito della mia comunità. Proverò a fare del mio meglio, senza pretese e senza scadenze precise.

Il 1° febbraio giornata per la vita. Ricordo, come se fosse ieri, nell’atrio della scuola materna una madre che con tanta naturalezza mi raccontava di un suo recente aborto …. mi ha lasciata senza parole, non ho saputo rispondere. La conferenza episcopale italiana scrive questa settimana: “…il triste fenomeno dell’aborto impedisce ogni anno a centomila esseri umani di vedere la luce…”.

Sempre nel sito della diocesi ho letto che siamo chiamati a rinnovare i consigli pastorali. Un invito per tutti a domandarsi: “Che cosa posso fare per contribuire all’edificazione di questa comunità?”. Ascoltiamo lo Spirito di Gesù che ci suggerisce di riconoscere i doni ricevuti e il bene che possiamo condividere, ci consentirà di offrire un contributo al cammino della comunità parrocchiale.

La settimana scorsa il Papa ha parlato all’udienza generale del “padre”. Crescere senza padre significa non giocare con lui, non perdere tempo con lui, aver carenza di una guida autorevole ogni giorno, carenza di amore, carenza di vicinanza.
Gesù ha promesso ai suoi discepoli; “Non vi lascerò orfani”, ci ha insegnato a chiamare Dio Padre. Anche i bambini a catechismo faticano a pensare a Dio come loro padre e agli altri bambini come fratelli. Anche oggi il Papa ha continuato la sua catechesi sul padre. La prima necessità è che il padre sia presente sempre, paziente e che sappia attendere e perdonare dal profondo del cuore.

Stefania