Loading…

La lettera del Vescovo:

a partire dalla lettera dello scorso anno traccia della lettera di quest'anno

Approfondimento

Festa di Tutti i Santi e Commemorazione dei Fedeli defunti

Orari e programma delle celebrazioni e delle funzioni

Programma

Calendario mensile

Calendario delle proposte del mese di ottobre 2018

Vai al calendario

... sulla Tua parola

Non un corso biblico ma un aiuto per proseguire la ricerca del Maestro attraverso i quattro vangeli. Giovedì ore 21.00 a Casciago Guida gli incontri don Norberto

Programma

PERCORSO FIDANZATI 2018 - 2019

PRIMO INCONTRO SABATO 13 ottobre ore 21.00 Parrocchia di Casciago

Locandina

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2018-2019

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Lo spirito delle cose

EFFETTO DOMINO
Il domino è un gioco da tavolo ma viene anche usato per una prova di abilità che consiste nel costruire una coda con le tessere, disposte in piedi l’una a breve distanza dall’altra. Si dà inizio facendo cadere la prima addosso a quella successiva causando un effetto a catena molto coreografico detto appunto “effetto domino”. Se l’ultima tessera della coda cade, l’effetto è assicurato! E’ lo stesso gioco che conduce il Male!! Quando tutto il male che ci è stato fatto, piccolo o grande che sia, lo facciamo ricadere su chi sta davanti a noi, proprio come le tessere del domino, la lunga coda non avrà mai fine e nessuno troverà mai pace e il suo effetto alla fine travolgerà tutti.

Lasciarsi condurre dalla mano di Dio, vuol dire sentire il Perdono dentro di noi: spetta però a noi, solo a noi, decidere di seguirLo ed  essere l’ultima tessera del “gioco”.

Solo con l’aiuto del Signore troveremo la forza di rimanere in piedi e di prendere su di noi, insieme a  Lui, il peso di tutte le “tessere” che ci cadranno addosso: insieme a Lui riusciremo a voltarci indietro e a far “rialzare” anche quelle cadute, questa è la Grazia!

“Questo è il mio comandamento: che vi amiate gli uni gli altri come io ho amato voi. Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la sua vita per i propri amici. Voi siete miei amici, se fate ciò che io vi comando. Non voi avete scelto me, ma io ho scelto voi e vi ho costituiti perché andiate e portiate frutto e il vostro frutto rimanga; perché tutto quello che chiederete al Padre nel mio nome, ve lo conceda. Questo vi comando: che vi amiate gli uni gli altri”.

Non è facile essere l’ultima “tessera”, anzi, è difficile e doloroso ma come un bambino, tenuto per mano dal Padre potremo assistere all’effetto “domino” del Bene. Lasciamogli condurre il gioco!!

Alessandra