Loading…

Incontro con Padre Alsabagh

Parrocchia di Masnago - 25 giugno 2018

locandina

Festa patronale di Luvinate

dal 25 giugno al 2 luglio 2018

Programma

MONTE TRE CROCI

Pellegrinaggio e S. Messa - Sabato 30 giugno - partenza ore 8.00

locandina

Siamo nati e non moriremo mai più

Spettacolo - 27 giugno 2018 - h. 21:00 - Chiesa di Luvinate

locandina

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2017-2018

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

Quando nel bello c’è lo Spirito

puntinaSettimana di lavoro per padre Marko Rupnik e i suoi 19 artisti che hanno realizzato il mosaico nel nuovo spazio, creato nella chiesa, dove verrà collocato il nuovo fonte battesimale.  Esperienza unica e irripetibile, esperienza di chiesa universale anche grazie alla condivisione con persone di diversa nazionalità. Un lavoro ecclesiale, dove il singolo è importante proprio perché è nella comunione con le altre mani e gli altri cuori.

Prima delle colla o dei caschetti, prima delle pietre o delle spatole, l’Eucarestia quotidiana. Da lì si prendeva ispirazione e forza per trasformare la materia e renderla lode a Dio, Trinità di amore. Padre Marko dava di giorno in giorno il motivo del lavoro, il perché di certe linee, il motivo del battesimo cristiano, il suo valore liturgico, storico e spirituale. Questo permetteva ad ogni singola mano di inserirsi in un disegno pensato dall’artista ma espressione di quella comunicazione divina che Gesù ha rivelato.

È stata per me una settimana di esercizi spirituali dove, per il contatto con padre Marko, il dialogo con gli artisti, la condivisione dei pasti e della liturgia, la meditazione mi è stata offerta in modo abbondante.

Il silenzio vissuto al mattino presto, talvolta a stretto contatto con gli occhi del Cristo Pantocratore, ha permesso il movimento della Grazia.  Molti erano preoccupati per la mia salute, per il sonno, per la tensione: ringrazio per la preoccupazione, anche se  la stanchezza non l’ho avvertita perchè forse, uscirà nei prossimi giorni.

Scrivo questi pensieri in chiesa, proprio di fronte al mosaico mentre si vanno completando i lavori. Prima il movimento di persone venute per vedere e curiosare, ora non c’è nessuno. Si inizia a ripulire, si inizia a raccogliere nei vari sacchi le pietre e i pezzi di marmo, a radunare gli strumenti di lavoro. Siamo proprio alla fine di giorni senza precedenti nella mia vita di prete che è nel suo trentacinquesimo anno. Non c’entra nulla questa annotazione … ma è bella!

La commozione è molta, le lacrime iniziano a scendere: succede sempre così quando la Grazia ti passa accanto. Si è così creato un passaggio tra ciò che ho ricevuto da padre Marko nei nove anni in cui ho frequentato le sue lezioni ai convegni di Capiago e la comunità in cui il buon Dio mi ha collocato.

Guarderò spesso questo mosaico ovviamente ripensando alle mani e ai volti di questo uomini e donne, sacerdoti, consacrati, sposati, giovani e non. Hanno lasciato il loro impegno, sudore, creatività. Non ci sarà sul mosaico la firma di padre Marko nè quella degli altri giovani artisti, semplicemente perché la firma e quella …dello Spirito Santo, flusso profumato di bellezza.

Al termine di questa avventura non riesco a godere dei complimenti che mi vengono fatti per avere voluto tale opera, perché sparisce tutto:  l’azzardo per la realizzazione del battistero, il rischio economico, le incomprensione e talvolta il pensiero del “ma chi me lo ha fatto fare”…

Mi sento solamente come uno che ha traghettato verso una opera che aiuterà ad ammirare le meraviglie di Dio, quelle che portano il Figlio di Dio a scendere negli inferi, prendere l’umanità perduta nel male e ridare dignità, collocandola in quel grappolo di santi dietro ai quali ci siamo già, anche se spesso ce ne dimentichiamo!

Don Norberto

 

Tagged under: