Loading…

Preghiera per padre Maccalli

Mercoledì 26 settembre alle ore 20:45, preghiera per Padre Maccalli, nella cappella dell'oratorio di Casciago

Read more

Iniziamo... insieme!

Anno oratoriano 2018-2019 - Festa della Comunità dal 27 al 30 settembre 2018

Programma

Proiezione film: Maria Maddalena

Giovedì 27 settembre 2018 ore 21.00 - Oratorio di Casciago

Locandina

PERCORSO FIDANZATI 2018 - 2019

PRIMO INCONTRO SABATO 13 ottobre ore 21.00 Parrocchia di Casciago

Locandina
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3

La storia del piccolo sasso nero

puntinaE proprio la storia di un sasso nero! Mentre procedeva la composizione del mosaico, padre Marko si rese conto che mancavano sassi neri indispensabili per …la bocca degli inferi, da cui sarebbe emersa la figura di Adamo e di Eva. Tale materiale non era sui bancali inviati dall’Atelier di Roma. Abbiamo allora preso la macchina e cercato, prima in  un vivaio, poi in un negozio per l’edilizia ma senza successo. Siamo scesi allora verso il lago e, sulla strada che porta a Varese (poco dopo la Schiranna), ci siamo fermati in un’altra ditta che vendeva materiali edilizio. Abbiamo trovato ciò che cercavamo ed espresso la nostra intenzione di ritornare nel pomeriggio.

Qualche ora dopo, insieme ad un operaio che si era interessato al lavoro che stavamo facendo in chiesa, abbiamo iniziato a raccogliere i sassi da un grande mucchio. Erano messi nel cortile, raccolti da una rete di ferro, con sopra dei rovi, segno che quasi nessuno prendeva quel materiale.

Abbiamo riempito tre sacchi di sassi per un peso di 50 chili e per un valore di 30 euro (per precisare il peso e il costo!). Mentre raccoglievo quei sassi ragionavo tra me tenendone uno tra le dita: “Ma guarda questo piccolo sasso nero sperduto ai bordi del lago di Varese, in un posto dove da tempo nessuno metteva mano! Un sasso tra i tanti che ora viene preso e messo nelle mani degli artisti del Centro Aletti. Tra poco entrerà in una opera d’arte, grande e bella, in un mosaico dove anche lui sarà importante. Potrà guardare tutti coloro che passeranno da quel battistero… Non sai cosa ti è capitato, dicevo ancora, non immagini ancora dove tra poco andrai: non più in un mucchio di sassi alla rinfusa, ma in un piccolo posto preparato dentro una opera  che lascerà il segno”. Confesso che mi si sono inumiditi gli occhi immaginando la storia provvidenziale che avevo tra le mani, nella povertà di un sasso nero, neppure di grande qualità. Quando guarderò il mosaico parlerò e saluterò quel sasso nero che poi ho chiesto di collocare materialmente nel mosaico, nella parte bassa della bocca dello Sheol.

Penso che quel piccolo sasso nero, guardando coloro che sono davanti a lui nei pressi del battistero, ora dirà: “Tu, che senti di essere scartato, senza valore, nero, guarda me, guarda dove sono stato messo! Ricorda che nel grande mosaico della storia c’è un posto anche per te, quando capiti di essere messo tra le mani d’oro del grande artista del mondo, quel Gesù che ora ti guarda con gli occhi benevoli, gli stessi con cui osserva Adamo ed Eva ora liberi dal male”.

Lo immagino proprio così, il sasso, piccolo, nero, che forse proseguirà il suo discorso raccontando: “Mentre procedeva la composizione del mosaico, padre Marko…”.

Don Norberto

 

Tagged under: