Loading…

Iniziamo... insieme!

Anno oratoriano 2018-2019 - Festa della Comunità dal 27 al 30 settembre 2018

Programma

Proiezione film: Maria Maddalena

Giovedì 27 settembre 2018 ore 21.00 - Oratorio di Casciago

Locandina

PERCORSO FIDANZATI 2018 - 2019

PRIMO INCONTRO SABATO 13 ottobre ore 21.00 Parrocchia di Casciago

Locandina
  • 0
  • 1
  • 2

Dopo la domenica del battistero

puntinaMolta serenità, tanta leggerezza; molta commozione, tanta gente; molta ammirazione, tanti ringraziamenti; molta preghiera, tanti sorrisi. Ormai il mosaico ha la sua collocazione, il fonte battesimale la sua benedizione:  ora tutto è sotto l’azione dello Spirito che ha favorito questo lavoro.  Credo proprio che il nuovo spazio liturgico parlerà molto o, per dirla con padre Marko, sarà una bomba. Non so cosa intendesse il giorno in cui l’ho sentito pronunciare tali parole, però ora lo posso capire per l’esplosione di colori, di luce, di bellezza che colpisce tutti.

adriano 2621Domenica 22 marzo si è concluso il lungo itinerario (manca solo di posizionare una leggera struttura davanti  al fonte, sul gradino dove sarà messo il cero pasquale) iniziato con un primo progetto, poi con l’attuale progetto, l’inizio del cantiere ed ora la fine. Grazie al lavoro di tante persone che avevano mansioni diverse e che ringrazio, non ero in agitazione ma ho vissuto la giornata partecipando alla gioia di tutti, accorgendomi di come fosse palpabile lo Spirito che viene dall’alto. Una giornata spirituale, semplicemente, dove lo Spirito ha reso belle le cose umane come le pietre ma anche le note musicali,  le fotografie ma anche uno spartito, i saluti ma anche un libretto, lo stare insieme per essere parte di un evento che ha coinvolto una comunità. Mi viene da dire una domenica… domenica! Ci stava anche la condivisione di un panino o di un pezzo di torta o i vari complimenti che giungevano al maestro, ai suonatori, ai cantori, agli architetti, al sottoscritto.

Per quanto mi riguarda, mi sentivo in dovere di consegnare alla gente di questa comunità ciò che il buon Dio mi ha regalato negli anni in cui ho conosciuto e ascoltato le parole di padre Marko.  Sono termini e pensieri che mi riportano al linguaggio della Parola e della Chiesa, comprensibili solo a coloro che vivono nella vita battesimale.

ROB_6854Chi potrebbe infatti capire un Dio che diventa uomo e soprattutto un Dio che scende nella morte? Chi potrebbe immaginare un Dio relazione di amore? Un Dio dove il Figlio è amato dal Padre, il Padre si mostra nel Figlio e quello stesso amore che li lega, lo Spirito Santo, ci viene dato nel fonte battesimale?  Un linguaggio dogmatico, direbbe padre Rupnik, che si può comprende solo se si è nella vita nuova, resa tale proprio dallo Spirito Santo. Mi viene spesso di ricordare tale impostazione quando cito il mondo tailandese o il cibo di quella nazione che non si può giudicato sulle nostre coordinate italiane né tanto meno sul parametro della nostra pastasciutta!

Essere uomini e donne secondo lo Spirito, rinati dal fonte battesimale, lo ritengo essenziale anche perché è la novità del cristianesimo. La giusta percezione di tale prospettiva ha cambiato il mio modo di fare il prete. Potevo allora tenere per me un regalo senza condividerlo con le parole, le omelie, gli interventi?  Potevo riconoscere la mancanza di un posto adeguato per il battesimo cristiano senza rivolgermi a… padre Marko? Non sarebbe stato lo stesso se avessi proposto un fonte con una parete bianca sullo sfondo.

Ora il fonte battesimale è consegnato ai battezzati della comunità pastorale sant’Eusebio affinché comprendano dove siamo nati  e verso dove stiamo andando. Basterebbe che uscendo dalla chiesa ciascuno pensasse: “Ma tra Adamo ed Eva ci sono anche io… dietro al grappolo di santi ci sono io… in quel Cristo pantocratore con occhi benevoli ci sono io…”. Appunto!!

don Norberto