Loading…

Settimana Santa e Pasqua 2020

Indicazioni per vivere la Settimana Santa e la S. Pasqua insieme da casa

Clicca qui

Quaresima 2020

In questo tempo particolare, vogliamo aiutarci a custodire un clima comunitario anche se non ci si può incontrare come comunità. In allegato alcuni spunti per vivere la Quaresima. la pagina sarà aggiornata ogni sabato

Spunti

In cammino con l'amico Gesù

In questi giorni un po’ strani, senza scuola, senza attività sportive, senza la possibilità di trovarsi e stare insieme, i bambini possono vivere la Quaresima e avvicinarsi alla Pasqua attraverso alcune attività e alcune brevi letture

Insieme verso la Pasqua

Consiglio Pastorale e Consiglio Affari Economici

Composizione dei nuovi Consigli per il mandato 2019-2023

Le persone
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3

La Pasqua e i "segni" (Pasqua, nella risurrezione del Signore Gesù)

Mentre il “segno” natalizio del presepe veicola facilmente a tutti la “notizia” di Dio che si fa “uomo” e viene ad abitare in mezzo a noi, raramente cogliamo nel “segno” dell’uovo (e del pulcino che sta al suo interno) il segno della “resurrezione”, del “passaggio” (=Pasqua) … della “vita”.

Il “segno” della Pasqua, come quello dell’uovo, ha bisogno che il nostro sguardo si faccia bambino, per comprendere che la “vita” è fuori da noi, che occorre “rompere il guscio”, liberarci dalla sua prigionia, per “vedere la luce” e “crescere” …

Occorrono occhi “nuovi”, per non rimanere prigionieri della “morte” ed accogliere la logica di Dio, che “da la vita” per parteciparla e condiderla con tutti.

Sì, abbiamo bisogno della Pasqua, per aprirci al nuovo, per fare posto a “ciò che conta”: all’incontro con l’altro, al rispetto reciproco, alla comunione, a Dio … perché la vita non sia solo economia, denaro, sfruttamento, potere, sopraffazione, violenza, di cui conosciamo i “frutti” e da cui il Signore Gesù ci ha insegnato a stare lontani!

Sì, abbiamo bisogno della Pasqua, per imparare dal pulcino (e da Gesù) che occorre fare la nostra parte per cambiare la situazione … ci dovremo impegnare di più (respirare, nutrirci, camminare, …) ma potremo incrociare direttamente la luce del sole ed incontrare gli altri.

Per questo la Pasqua (e non il natale) è il punto di partenza (e di ri-partenza) di ogni credente: perché la strada percorsa da Gesù è quella “vera”, quella “giusta” … anche quando ce ne discostiamo, anche quando non ci convince, anche quando ci sembra perdente … eppure ci attrae: ri-proviamoci … come il pulcino, su cui il Signore veglia.
Buona Pasqua.

Domenica 1ª domenica di Pasqua, nella risurrezione del Signore Gesù
1.a lettura Atti degli apostoli 1, 1 – 8a: Giovanni battezzò con acqua, voi invece, tra non molti giorni, sarete battezzati in Spirito Santo.
2.a lettura 1ª Corinzi 15, 3 – 10: Per grazia di Dio, però, sono quello che sono, e la sua grazia in me non è stata vana.
Vangelo Giovanni 20, 11 – 18: Maria di Màgdala andò ad annunciare ai discepoli: “Ho visto il Signore!”.