Loading…

Quaresima 2020

In questo tempo particolare, vogliamo aiutarci a custodire un clima comunitario anche se non ci si può incontrare come comunità. In allegato alcuni spunti per vivere la Quaresima. la pagina sarà aggiornata ogni sabato

Spunti

In cammino con l'amico Gesù

In questi giorni un po’ strani, senza scuola, senza attività sportive, senza la possibilità di trovarsi e stare insieme, i bambini possono vivere la Quaresima e avvicinarsi alla Pasqua attraverso alcune attività e alcune brevi letture

Insieme verso la Pasqua

Consiglio Pastorale e Consiglio Affari Economici

Composizione dei nuovi Consigli per il mandato 2019-2023

Le persone
  • 0
  • 1
  • 2

Nelle faccende di chiesa

lenteSabato scorso il Vicario generale Mons. Delpini ha presieduto il cammino al Sacro Monte compiuto dai quattordicenni in preparazione alla Professione di Fede. Anche un gruppo dei nostri pre-adolescenti ha partecipato. Il Vicario ha detto loro che la ricetta della felicità si riassume in tre semplici parole “grazie”, “eccomi”, “resisto”. La vita è fatta di un’annunciazione, di un desiderio di felicità in cui si può credere e di un compito a cui è bene dedicarsi. Tutti insieme i ragazzi hanno risposto “ci siamo e come abbiamo concretamente fatto la salita al Sacro Monte, facciamo e vogliamo fare passi verso l’alto”.

Domenica prossima faremo una raccolta straordinaria per le vittime del sisma del Nepal in tutte le chiese italiane. Tantissime le vittime accertate, altissimo il numero dei dispersi sotto le macerie.

Martedì 12 maggio in Seminario per la festa dei Fiori i preti erano riuniti per gli anniversari di ordinazione e per la presentazione dei candidati che diventeranno preti il 13 giugno prossimo, tra cui anche il nostro Don Giuseppe. Il Cardinale ha definito i presbiteri “architetti” della Chiesa incarnata nella storia, che ha come fondamento Gesù Cristo, centro affettivo della vita. Grazie Don Giuseppe per il tuo sì, il tuo servizio e il tuo entusiasmo nella nostra comunità pastorale!

All’udienza il Papa questa settimana ha ricordato le tre parole per vivere bene in famiglia: “permesso, grazie e scusa”. Sono parole che fin dalla nascita insegniamo ai nostri figli. Mi soffermo sulla parola “scusa”, se non siamo capaci di scusarci, dice Papa Francesco, vuol dire che neppure siamo capaci di perdonare. Cerchiamo di finire sempre in pace la nostra giornata in famiglia, basta una carezza, una parola e la vita sarà più bella.

Stefania