Loading…

Rosario di Maggio

Recita del S. Rosario - ore 20.45

Terza settimana Morosolo

CHIUSURA MESE DI MAGGIO

CAMMINO serale AL SACRO MONTE con i “giovani” - venerdì 25 maggio

Programma

Festa del Corpus Domini 2018

30 e 31 maggio 2018

Programma

Pellegrinaggio Sotto il Monte e Madonna del Bosco

Presenza delle reliquie di San Giovanni XXIII (Papa Giovanni) nel suo paese natale - 6 giugno 2018

Programma

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2017-2018

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

Non essere del mondo (dopo l'Ascensione, 7ª di Pasqua)

“Non essere del mondo” è la caratteristica richiesta, da Gesù, ai credenti. Essa è sempre stata vista come “una rinuncia” ma in realtà essa si propone come “una alternativa”.

Siamo talmente permeati dalla logica del mondo al punto da non ritenere possibile cambiare o discostarsi dalle consuetudini, dalle “regole” dell’economia, della crescita, del successo, della salute … Eppure il Signore Gesù ci insegna che si possono percorrere anche altre strade, essere “alternativi” … ed essere felici (=beati, nel linguaggio delle Scritture).

Perchè l’illusione su cui si regge la logica del mondo è che non vi sia spazio per chi vuole essere felice e non si riconosce in questa logica; ma questa, come tutte le illusioni, non coincide con la realtà. Così la strada “alternativa”, percorsa da Gesù, non solo è “alternativa” ma la sola che conduce alla “comunione” con Dio e i fratelli!

Così, oggi, la comunità cristiana, accogliendo attorno alla “tavola eucaristica” i nostri figli, vuole testimoniare a loro e a tutti che si può vivere “nel mondo” senza “essere del mondo”!

Così, l’ascensione del Signore, mentre ci ricorda la nostra “méta”, ci conferma nel cammino intrapreso: Egli ci sta davanti non come colui che ci dice “cosa fare”, ma come colui che ci libera dalla logica del mondo e ci insegna ad essere “a sua immagine”.

Buona Pasqua.

Domenica Domenica dopo l’Ascensione di Gesù – 7ª di Pasqua – 16/17 maggio
1.a lettura Atti degli apostoli 1, 15-26: “Tu, Signore, che conosci il cuore di tutti, mostra quale di di questi due tu hai scelto per prendere il posto in questo ministero e apostolato”.
2.a lettura 1ª Timòteo 3, 14-16: Egli fu manifestato in carne umana e riconosciuto giusto nello Spirito, fu visto dagli angeli e annunciato fra le genti, fu creduto nel mondo ed elevato nella gloria.
Vangelo Giovanni 17, 11-19: “Essi non sono del mondo, come io non sono del mondo”.