Loading…

Avvento 2018

Proposte per l'Avvento 2018

Programma

... sulla Tua parola

Non un corso biblico ma un aiuto per proseguire la ricerca del Maestro attraverso i quattro vangeli. Giovedì ore 21.00 a Casciago Guida gli incontri don Norberto

Programma

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2018-2019

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2

Il progetto: una relazione che da pace (7ª dopo Pentecoste)

Ogni relazione, anche quella con Dio, conosce il momento del dubbio, del sospetto che chi è dall’altra parte non voglia il mio bene.

Per questo è importante recuperare “la pace”, la consapevolezza che le vicende del mondo e della vita ci possono mettere in difficoltà, ma non al punto di dubitare dell’altro, della sua fedeltà. Così le Scritture di questa domenica non solo ci rincuorano sui dubbi, ma ci rassicurano sul “fatto” che Dio “non viene meno”!

L’esperienza della vita ci conferma che Dio può arrivare addirittura a “fermare il sole” perché non venga meno la fiducia. Al credente, infatti, non sono date garanzie particolari nelle difficoltà, ma viene “confermato” che anche attraverso le difficoltà passa “la vittoria”; si, perché il Signore Gesù ha “vinto il mondo”. Si, la logica di Dio è la sola che “da vita”, “vita eterna”, “vita senza fine”.

Così, confrontandoci con la Parola, ci misuriamo con le nostre difficoltà e siamo invitati a percorrere la “via del Signore”, a “rimanere in lui” e ad avere “pace”: ogni relazione ha bisogno di “pace”, della consapevolezza del proprio ruolo, del riconoscimento dell’altro che ci sta davanti, della sicurezza che ti dà colui che è al tuo fianco … e che ti vuole bene!

Per questo la relazione, ogni relazione, nel progetto di Dio, è fonte di “pace”: una pace da ricercare, da ricevere e da costruire giorno dopo giorno.

Domenica 7ª domenica dopo Pentecoste – 11/12 luglio
1.a lettura Giosuè 10, 6-15: Né prima nè poi vi fu giorno come quello, in cui il Signore ascoltò la voce di un uomo, perché il Signore combatteva per Israele.
2.a lettura Romani 8, 31b-39: Io sono infatti persuaso che né morte né vita, né angeli né principati, né presente né avvenire, né potenze, né altezza né profondità, né alcun altra creatura potrà mai separarci dall’amore di Dio, che è in Cristo Gesù, nostro Signore.
Vangelo Giovanni 16, 33 – 17, 3: «Vi ho detto questo perché abbiate pace in me. Nel mondo avrete tribolazioni, ma abbiate coraggio: io ho vinto il mondo».