Loading…

Quaresima 2019

Clicca sul pulsante per scaricare la locandina con le indicazioni per la Quaresima.

Info Quaresima

Terno di Spiritualità 2019

18-19-21 marzo 2019

Info

... sulla Tua parola

Non un corso biblico ma un aiuto per proseguire la ricerca del Maestro attraverso i quattro vangeli. Giovedì ore 21.00 a Casciago Guida gli incontri don Norberto

Programma

Pellegrinaggio a Fatima

in aereo dal 28 aprile al 01 maggio 2019

Info

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2018-2019

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

La fine di una rubrica

puntina1Un semaforo, le mani della guida, il ferro da stiro, il libro, un uovo, il sentiero, la carta stradale, il numero all’ospedale, il tiro alla fune, la tomba, il messaggio nella bottiglia, il segnalibro, l’album, gli uccellini in gabbia, le tacche sul muro, il domino, le finestre aperte, il rumore dei foglietti, l’agenda, la nota sospesa, la clessidra, la sedia, il salmone, il soprammobile, l’ombra, il salvagente, i pastelli e i colori, la spugna, i cerotti, le macchie di sporco, la macedonia, la cassetta della posta, il puzzle, il filo e il ricamo, gli armadi, i tasti con i numeri, erbe e fiori, la porta, il legno delle panche, il profumo del pane, le lancette dell’orologio.  E’ da più di un anno (dal 10 giugno 2014) che la rubrica “Lo spirito delle cose” ha preso posto nel nostro sito attraverso oggetti o azioni sopra ricordati. Si chiude il sipario di una esperienza che un’amica ci ha regalato con passione e con ricchezza. Ringraziamo di questi piccoli tesori di una sapienza che attinge dall’alto. La fine di questa rubrica (ogni esperienza ha un termine!) potrebbe suggerire due strade nuove: riportarci innanzitutto alla “parola-parola del Maestro” incentivando l’attenzione a quel vangelo che ha guidato e guida ogni cammino nello Spirito, volendo quasi arrivare alla fonte di tutto. In fondo la Parola era dietro ad ogni oggetto richiamato: fermando gli oggetti non si può fermare però la Parola! Il secondo esito porterebbe a sviluppare altre riflessioni di questo tipo a chi (in chiave personale e silenziosa) si farà attento alle … cose che hanno uno spirito. Significa prestare attenzione a momenti, esperienze, oggetti che possono comunicare il divino, sapendo che la vita di ogni giorno ci offrirà mille occasioni. Se poi qualcuno volesse rilanciare qualche articolo pubblicato che lo ha toccato in qualche modo, bene venga! Vorrà dire che la rubrica in sé stessa sarà stata, a sua volta, … “uno spirito delle cose”.

don Norberto