Loading…

Festa di Sant'Eusebio 2018

31 luglio - 1 agosto 2018

Info

Orario estivo S. Messe

Orario estivo S. Messe festive da domenica 21 luglio 2018

Info

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2017-2018

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2

Nelle faccende di chiesa

lenteCome tutte le mamme sono stata colpita dal funerale di Casamonica, ma come spesso anche Don Norberto ci dice, le esequie cristiane non sono la celebrazione della vita del defunto, ma comportano il suo affidamento alla misericordia paterna e materna di Dio. Davanti al mistero della morte la chiesa non assume alcun atteggiamento di giudizio, ma affida nella preghiera la storia e la vita di ogni defunto.Papa Francesco continua a sorprenderci. In San Pietro sabato 22 agosto alla messa delle 7 ha assistito dai banchi alla celebrazione per San Pio X. Seduto al primo banco ha partecipato come gli altri, ha scambiato il segno della pace con i vicini e al momento della comunione si è messo in fila. “Davanti alla tomba di San Pio X ho pregato per tutti i catechisti affidandoli alla sua protezione, così come facevo ogni anno in Argentina per la giornata dei catechisti”.

In udienza questa settimana ha parlato del tempo della preghiera. ”… Il lamento più frequente dei cristiani riguarda proprio il tempo: “Dovrei pregare di più, ma spesso mi manca il tempo”. Il dispiacere è sincero, perché il cuore umano cerca sempre la preghiera, ma perché si incontrino bisogna coltivare nel cuore un amore “caldo” per Dio, un amore affettivo.

Riusciamo a pensare a Dio come la carezza che ci tiene in vita? Dio poteva farsi riconoscere come l’Essere supremo, invece ci accompagna nella strada della vita, ci protegge, ci ama. Un cuore abitato dall’affetto per Dio fa diventare preghiera anche un pensiero senza parole, o un’invocazione davanti a un’immagine sacra, o un bacio mandato verso la chiesa. Chi ha una famiglia impara presto a risolvere un’equazione che neppure i grandi matematici sanno risolvere: dentro le ventiquattro ore ce ne fa stare il doppio! Lo spirito della preghiera riconsegna il tempo a Dio, esce dall’ossessione di una vita alla quale manca sempre il tempo, ritrova la pace delle cose necessarie e scopre la gioia di doni inaspettati.

Non dimenticatevi di leggere tutti i giorni un passo del Vangelo. La preghiera sgorga dalla confidenza con la Parola di Dio. Tu mamma, papà, insegna al bambino a pregare, a fare il segno della croce: questo è un compito bello delle mamme e dei papà!…”.

Queste parole mi portano a ringraziare anche a distanza di anni il mio catechista, che mi ha accompagnato nella giovinezza,  e che mi ha insegnato a leggere ogni giorno la Parola di Dio.

Stefania