Loading…

Rosario di Maggio

Recita del S. Rosario - ore 20.45

Terza settimana Morosolo

CHIUSURA MESE DI MAGGIO

CAMMINO serale AL SACRO MONTE con i “giovani” - venerdì 25 maggio

Programma

Festa del Corpus Domini 2018

30 e 31 maggio 2018

Programma

Pellegrinaggio Sotto il Monte e Madonna del Bosco

Presenza delle reliquie di San Giovanni XXIII (Papa Giovanni) nel suo paese natale - 6 giugno 2018

Programma

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2017-2018

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

40 centesimi

puntinaPuò capitare di avere bisogno della moneta e in quel momento non tenerla. Tempo fa mi capitò di avere in tasca due pezzi da 20 euro e non poter pagare il biglietto del posteggio all’ospedale perchè la macchina non prendeva banconote di quel valore. Era quasi mezzanotte, non c’era in giro quasi nessuno, non si poteva cambiare la banconota, mi mancano 40 centesimi per arrivare al costo del pedaggio: non potevo uscire con la macchina. Anche la ricerca di qualche moneta nascosta in auto risultò nulla. In questi casi inizia l’agitazione non sapendo che cosa fare, arrabbiandosi per non aver tenuto, a portata di mano, gli spiccioli. Dopo circa 10 minuti ad un signore venuto per ritirare la sua auto mi sono permesso di mostrare la mia difficoltà e, con tanto imbarazzo, chiedere aiuto. Fu lui a darmi le monete senza porsi nessun problema, avendo capito il mio disagio. Ringraziai mentre mi sentivo come colui che è lì a chiedere elemosina, pur avendo in tasca i soldi.

In questi casi ci si sente in debito, si ringrazia per la generosità che ti permette di uscire da una situazione antipatica,si vorrebbe restituire in qualche modo, si prova un senso di impotenza davanti a … 40 centesimi mancanti.

Qualche giorno fa si ripropone la stessa scena, nello stesso luogo, davanti alla stessa macchinetta. Una giovane signora chiede di poter cambiare 50 euro per pagare il parcheggio dal valore di 1 euro. La vedo arrivare dalla macchina, segno che anche sulla sua vettura non aveva trovato gli spiccioli. Questa volta girano i protagonisti ed io sono nella situazione privilegiata. Memore della precedente storia le offro l’euro, senza nessun problema, suscitando però in lei una situazione di grande imbarazzo e di disagio che conoscevo bene. Le ho solo aggiunto: “Io ho restituito quello che avevo a mia volta ricevuto: vedrà, le capiterà di restituire”. Credo che sia andata via con un peso, ma forse un pelino più leggero.

Sentirsi bisognosi per noi che possiamo risolvere tutto fa un po’ specie. Eppure quella volta ci sono voluti 40 centesimi mancanti per creare una spiacevole situazione. Se non abbiamo in noi “un grammo di oro”, la leggera presenza dello Spirito si blocca tutto. Si blocca la chiesa istituzionalizzata, si bloccando le nostre iniziative, si blocca… proprio tutto. Ci vuole sempre qualcuno che gratuitamente ci regala un grammo di Spirito Santo, un pezzetto di materiale divino, un leggero pane bianco perché tutto si sblocchi. Avere quel poco è avere Tutto!

don Norberto