Loading…

La lettera del Vescovo:

a partire dalla lettera dello scorso anno traccia della lettera di quest'anno

Approfondimento

Festa di Tutti i Santi e Commemorazione dei Fedeli defunti

Orari e programma delle celebrazioni e delle funzioni

Programma

Calendario mensile

Calendario delle proposte del mese di ottobre 2018

Vai al calendario

... sulla Tua parola

Non un corso biblico ma un aiuto per proseguire la ricerca del Maestro attraverso i quattro vangeli. Giovedì ore 21.00 a Casciago Guida gli incontri don Norberto

Programma

PERCORSO FIDANZATI 2018 - 2019

PRIMO INCONTRO SABATO 13 ottobre ore 21.00 Parrocchia di Casciago

Locandina

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2018-2019

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Cammino camminando (6ª dopo il martirio di Giovanni)

Che la vita cristiana sia un “cammino” di cui conosciamo la direzione ma in cui nessuno può mai dirsi “arrivato” e tantomeno “primo”, sfugge un po’ al nostro desiderio di tener le cose “ferme” … così da metterci tranquilli e mettere le “tende”.

Così la nostra simpatia non va ad un Dio che “cammina” (e va sempre “avanti”), che “attende” (e guarda anche a chi sta “dietro”), che “ascolta” (e non si impone), che “dona”, che “perdona”, che “è buono”.

Per questo abbiamo bisogno di riscoprire il senso del “cammino” e riconoscere non solo il percorso fatto, ma, soprattutto, quello che dobbiamo ancora fare, perchè “il suo disegno si compia”; diventa allora facile accorgersi del cammino degli altri, che nessuno può dirsi “arrivato” o in posizione migliore o peggiore di un altro … perché è diverso per tutti sia il punto di partenza, sia la “missione” che il Signore ci ha affidato, sia il punto di arrivo.

L’assoluta unicità di ogni uomo e donna talora ci sfugge; che il Signore conosce il nostro “nome” non è solo questione anagrafica! Così il “cammino” si fa “camminando” … è nelle sue mani e nessuno può dire “a che punto sono” o attribuirsi dei meriti. Per questo dobbiamo metterci in ascolto della sua “parola” e continuare a sintonizzare i nostri “cammini”, in modo che il “cammino” di ognuno diventi invito e sostegno al cammino dell’altro, così da essere “popolo in cammino” … perché il Signore ci sta sempre “davanti”.

Domenica 6ª domenica dopo il martirio di Giovanni – 3/4 ottobre
1.a lettura Isaia 46, 20-24a: Radunatevi e venite, avvicinatevi tutti insieme, superstiti delle nazioni.
2.a lettura Efesini 2, 5c-13: Ora invece, in Cristo Gesù, voi che un tempo eravate lontani, siete diventati vicini, grazie al sangue di Cristo.
Vangelo Matteo 20, 1-16: Ma io voglio dare anche a quest’ultimo quanto a te: non posso fare delle mie cose quello che voglio? Oppure tu sei invidioso perché io sono buono? Così gli ultimi saranno primi e i primi ultimi.