Loading…

La lettera del Vescovo:

a partire dalla lettera dello scorso anno traccia della lettera di quest'anno

Approfondimento

Festa di Tutti i Santi e Commemorazione dei Fedeli defunti

Orari e programma delle celebrazioni e delle funzioni

Programma

Calendario mensile

Calendario delle proposte del mese di ottobre 2018

Vai al calendario

... sulla Tua parola

Non un corso biblico ma un aiuto per proseguire la ricerca del Maestro attraverso i quattro vangeli. Giovedì ore 21.00 a Casciago Guida gli incontri don Norberto

Programma

PERCORSO FIDANZATI 2018 - 2019

PRIMO INCONTRO SABATO 13 ottobre ore 21.00 Parrocchia di Casciago

Locandina

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2018-2019

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Una messa con le lacrime

puntina1Capita di commuoversi durante un funerale o durante una messa dove c’è un particolare coinvolgimento. E’ naturale partecipare anche con le lacrime che bagnano una emozione, una tristezza o anche un momento di gioia. Diverso è stato lo scorso sabato 24 ottobre in una Messa presso il PIME di Busto Arsizio. Un famiglia amica ha organizzato una festa a sorpresa per Manuel (nome fittizio) per i suoi 21 anni ma in particolare perchè terminava l’esperienza di affido. Dopo tre anni in una comunità e i nove anni passati in questa  famiglia si chiudeva la fase travagliata della vita di questo ragazzo ormai giovane. Franca e Bruno hanno così invitato particolari persone che sono state importanti per Manuel: il papà e la madre, le due sorelle anche loro con un percorso di affido, il bambino di una di loro, la nonna, la fidanzatina e la rispettiva famiglia, alcuni operatori della comunità dove è stato accolto e gli operatori  che hanno seguito il percorso di questi ultimi nove anni. C’era poi la madre di Franca, la sorella acquisita, ormai grande, anche lei in affido nella stessa famiglia. C’ero infine io e la suora che animava l’oratorio da cui Manuel è passato.

Stupito della sorpresa e molto commosso Manuel ha visto così in un luogo circa 25 persone erano parte del suo percorso di vita. La originalità di questa festa stava nel fatto che il programma prevedeva… la Messa, un Messa di ringraziamento per questa storia che ha portato un cambiamento in ognuno, compreso i genitori naturali e i genitori affidatari. E’ rarissimo proporre una festa di questo tipo in occasione di un compleanno o per una momento di passaggio!  Si voleva che la liturgia fosse il luogo dove riconoscere una presenza divina dentro la storia travagliata di quelle persone e per questo fare festa!

E qui protagoniste sono state proprio le lacrime! Nodo alla gola, difficoltà della parola, viso bagnato appena abbiamo fatto il segno di croce, invocando il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo. Si avvertiva la verità di quel momento, di quella croce, di quelle parole , della presenza di Dio lì e nella storia precedente.

E’ stato un attimo per capire che quella Messa aveva un senso, si celebrava al momento giusto, si viveva nell’ora giusta della vita. Riconoscere una mano nascosta che ha accompagnato questa famiglia e il continuo correre da uno incontro all’altro, da una assistente sociale ad un altra, dalla scuola all’oratorio ecc. Tra l’altro capitava loro di ospitare, per qualche mese, due o tre persone segnalate dal loro Comune di residenza e così la casa… si allargava.

Come era presente Gesù nei piccoli e grandi momenti di trasformazione! Quanto Amore divino all’entrata nel mondo del lavoro, all’incontro con la fidanzatina, alla prospettiva di un futuro buono: poter fare famiglia come quella di Bruno e di Franca! Il Signore era proprio presente mentre si celebra la Messa, veniva trasformato il pane e il vino ma anche si trasformava, un gruppo così vario di gente, in una piccola chiesa! E’ stato bello dire la Messa quel giorno, anche se le lacrime impedivano di parlare. Si era davanti chiaramente alla bellezza di un miracolo!

don Norberto