Loading…

Festa di Sant'Eusebio 2018

31 luglio - 1 agosto 2018

Info

Orario estivo S. Messe

Orario estivo S. Messe festive da domenica 21 luglio 2018

Info

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2017-2018

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2

Nelle faccende di chiesa

Clenteomunità pastorale, Diocesi e Vaticano all’insegna della grande ACCOGLIENZA cristiana. Non posso che iniziare così questa mia rubrica questa settimana. Un bellissimo  incontro allargato del Consiglio Pastorale della nostra comunità con Seniores e nuovi esponenti della nostra Caritas appena nata ha gettato le basi per l’inizio dell’accoglienza dei migranti.

Un responsabile della Caritas Diocesana che fa parte anche della Cooperativa Intrecci ha illustrato le modalità di accoglienza dei migranti nella nostra parrocchia di Luvinate.  Oltre alle informazioni tecniche e pratiche, ha precisato che Caritas alle nostre parrocchie chiede la possibilità di integrazione, di creare le condizioni perché ci sia una accoglienza condivisa, chiede che la comunità sia informata e che condivida questa possibilità come una opportunità. Grazie a Don Norberto che con il suo SI’ a Papa e Vescovo ha dato a tutti noi questa grande opportunità!

Domenica pomeriggio abbiamo accolto una cinquantina di nuovi genitori dei bambini di terza elementare che inizieranno il nuovo percorso diocesano di catechesi. Un percorso che coinvolge le famiglie, che con noi hanno condiviso una domenica pomeriggio con preghiere, canti e laboratori, ammirando il nostro battistero.

Il nostro Arcivescovo ci ha messo in evidenza un tema che lui giudica il grande risultato del Sinodo della famiglia, in attesa che il Santo Padre si pronunci nei modi e nei tempi che riterrà opportuni. Sinteticamente si può dire così: “…la famiglia è un soggetto di annuncio quotidiano di Cristo. Occorre che in ogni famiglia ci si aiuti tutti, il papà, la mamma, i figli, i fratelli, le sorelle, i nonni, i parenti, gli amici, i vicini, facendo anche dei gesti semplici di preghiera insieme al mattino, all’ora dei pasti, alla sera, per affrontare le gioie e i dolori, per dare risposte convincenti ai problemi e alle fatiche che si incontrano…”. Il Cardinale ci invita ad aggiungere alla recita del Rosario e alla pratica delle opere di misericordia, l’impegno di vivere bene l’ormai prossimo Avvento.

Ringrazio Don Norberto per aver pubblicato sul nostro sito la relazione finale del Sinodo dei Vescovi, ben 94 punti di cui uno solo sempre ripreso in questi giorni alla televisione: il n. 85,  certo anche qui grande ACCOGLIENZA e apertura della Chiesa. Comunione ai divorziati: si deciderà caso per caso perché come ha concluso il Papa “il primo dovere della Chiesa non è distribuire condanne o anatemi, ma proclamare la misericordia di Dio”. La parola Sinodo “camminare insieme” il Papa l’ha collegata anche all’immagine dei profughi in marcia sulle strade d’Europa. Queste famiglie sono state presenti nel Sinodo, nella preghiera, nel lavoro attraverso alcuni loro Pastori presenti. La Chiesa non le abbandona, perché fanno parte del popolo che Dio vuole liberare dalla schiavitù e guidare alla libertà. I tempi cambiano ci ha detto il Papa e per capire i segni del tempo sono necessari: silenzio, riflessione e preghiera.

Quante volte noi mamme, come tanti altri,  siamo tentati di dire: “Non ho studiato…non sono andato all’università”, ma Gesù ci dice “Guardate ai contadini, ai semplici: loro, nella loro semplicità, sanno capire quando arriva la pioggia, come cresce l’erba…”. Perché i tempi cambiano e noi cristiani dobbiamo cambiare continuamente. Dobbiamo cambiare saldi nella fede in Gesù Cristo, saldi nella verità del Vangelo. Concludo con la bellissima notizia di ieri “Papa Francesco verrà a Milano il prossimo 7 maggio 2016”!!!

Stefania