Loading…

La lettera del Vescovo:

a partire dalla lettera dello scorso anno traccia della lettera di quest'anno

Approfondimento

Festa di Tutti i Santi e Commemorazione dei Fedeli defunti

Orari e programma delle celebrazioni e delle funzioni

Programma

Calendario mensile

Calendario delle proposte del mese di ottobre 2018

Vai al calendario

... sulla Tua parola

Non un corso biblico ma un aiuto per proseguire la ricerca del Maestro attraverso i quattro vangeli. Giovedì ore 21.00 a Casciago Guida gli incontri don Norberto

Programma

PERCORSO FIDANZATI 2018 - 2019

PRIMO INCONTRO SABATO 13 ottobre ore 21.00 Parrocchia di Casciago

Locandina

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2018-2019

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Nelle faccende di chiesa

lenteDomenica prima della Santa Messa ho incontrato una persona della nostra comunità, ci siamo conosciute circa vent’anni fa e mi ha confidato di essere molto contenta e di essere grata alla comunità pastorale perché l’ha arricchita molto, l’ha accolta. Mi sono guardata intorno e ho notato che nel coro i componenti facevano parte di tutte le quattro parrocchie, ormai da vent’anni abbiamo veramente camminato tanto insieme, quasi i paesi non si distinguono più…

Abbiamo accolto in quella celebrazione i bambini e i genitori di terza elementare che cominciano ufficialmente il nuovo percorso di catechismo nella domenica del battesimo di Gesù. Noi siamo diventati Suoi figli con il battesimo. Non siamo davanti a Dio degli incapaci, degli stupidi, ma con il battesimo siamo per lui figli.

Domenica pomeriggio consueto appuntamento con le Suore Salesiane a Sant’Ambrogio con la corale Don Luigi Sironi, occasione annuale sempre molto gioiosa e colma di gratitudine per le Suore che per Luvinate hanno sempre lavorato spendendosi senza sosta e con grande gioia.

Inizierà il 18 gennaio la settimana ecumenica di preghiera per l’unità dei cristiani. L’invito ad accompagnare la comunità dei credenti in Cristo nella preghiera e riflessione verso la meta dell’unità, nella ricchezza delle diversità di carismi e di espressioni di fede.

Domenica scorsa Papa Francesco ha battezzato alcuni bambini nella Cappella Sistina,  ha detto ai genitori che con il battesimo hanno chiesto la fede per i loro figli “…la più grande eredità che voi potrete dare ai vostri bambini è la fede…abbiate cura che non venga persa, di farla crescere e lasciarla come eredità. Lo Spirito Santo che riceviamo nel battesimo è colui che brucia e distrugge il peccato originale, che ci restituisce la bellezza della grazia divina, ci libera dal peccato e ci trasferisce nel regno della luce, cioè dell’amore, della verità e della pace. Lo Spirito spinge la nostra vita sul sentiero impegnativo ma gioioso della carità e della solidarietà verso i nostri fratelli, ci dona la tenerezza del perdono divino e ci pervade con la forza invincibile della misericordia del Padre. Il Papa ci invita a ricordare la data del nostro battesimo, è una data importante, da festeggiare, è la data della nostra rinascita come figli di Dio.

Questa settimana Papa Francesco ha iniziato la catechesi sulla misericordia in Piazza San Pietro.  “…Il Signore è misericordioso…questa parola evoca un atteggiamento di tenerezza come quello di una madre nei confronti del figlio. L’immagine che suggerisce è quella di un Dio che si commuove e si intenerisce per noi come una madre quando prende in braccio il suo bambino, desiderosa solo di amare, proteggere, aiutare, pronta a donare tutto, anche se stessa…Il Signore è pietoso…fa grazia, ha compassione, si china su chi è debole e povero, sempre pronto ad accogliere, a perdonare…il Signore è lento all’ira, lungo di respiro, sa attendere, i suoi tempi non sono quelli impazienti degli uomini…il Signore è grande nell’amore e nella fedeltà…è l’amore che fa il primo passo, che non dipende dai meriti umani ma da un’immensa gratuità…la fedeltà di Dio non viene mai meno. Se tu non gli sei fedele, Lui rimarrà fedele, è una presenza solida e stabile. E’ questa la certezza della nostra fede.

Stefania