Loading…

Settimana Santa e Pasqua 2020

Indicazioni per vivere la Settimana Santa e la S. Pasqua insieme da casa

Clicca qui

Quaresima 2020

In questo tempo particolare, vogliamo aiutarci a custodire un clima comunitario anche se non ci si può incontrare come comunità. In allegato alcuni spunti per vivere la Quaresima. la pagina sarà aggiornata ogni sabato

Spunti

In cammino con l'amico Gesù

In questi giorni un po’ strani, senza scuola, senza attività sportive, senza la possibilità di trovarsi e stare insieme, i bambini possono vivere la Quaresima e avvicinarsi alla Pasqua attraverso alcune attività e alcune brevi letture

Insieme verso la Pasqua

Consiglio Pastorale e Consiglio Affari Economici

Composizione dei nuovi Consigli per il mandato 2019-2023

Le persone
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3

L’amore che spinge (2.a dopo l’Epifania)

Anche alle nozze di Cana, come nel battesimo al Giordano, Gesù non è il soggetto: l’invitata è Maria ed è lei che “vede” e “spinge” Gesù, che da inizio ai “segni”. Se al Giordano è iniziata la “missione”, a Cana iniziano i “segni” di Gesù (non, semplicemente, i miracoli!).

Ogni “missione” ha bisogno di “segni” … e dietro ogni missione ed ogni segno c’è sempre qualcuno che ti “spinge”; è bello così osservare non solo l’atteggiamento di Maria ma anche quello di Ester, di queste due grandi “donne” di Israele. Esse ci testimoniano di aver fatto proprio il disegno di Dio, ed ora sollecitano gli altri, anche Gesù, a portarlo avanti.

In Giovanni è sempre una “donna” ad andare avanti, a vedere e guardare “oltre”, a non fermarsi di fronte alle apparenze, a “sollecitare”, a “smuovere” … Così ciò che avviene a Cana si fa “segno” e sollecitazione a Gesù, ai discepoli e a tutti, perché quando non c’è più “vino” (il simbolo della vita e della gioia condivisa) … tutti siamo in pericolo.

Così l’evangelista Giovanni ci invita non a riflettere su cosa fa Gesù, ma a “fare come” Gesù, trasformando la realtà; è questo il compito a cui ci “spinge” l’amore di Dio (“Caritas Christi urget nos”!) e l’esempio di Maria e di Ester.

Domenica Seconda domenica dopo l’Epifania – 16/17 gennaio
1.a lettura Ester 5, 1-1c e 2-5: “Oggi è un giorno speciale per me: se così piace al re, venga egli con  Amàn al banchetto che oggi darò”.
2.a lettura Efesini 1, 3-14: In lui ci ha scelti prima della creazione del mondo per essere santi e immacolati di fronte a lui nella carità, predestinandoci ad essere per lui figli adottivi, mediante Gesù Cristo.
Vangelo Giovanni 2, 1-11: Venuto a mancare il vino, la madre di Gesù gli disse: “Non hanno vino”.