Loading…

La lettera del Vescovo:

a partire dalla lettera dello scorso anno traccia della lettera di quest'anno

Approfondimento

... sulla Tua parola

Non un corso biblico ma un aiuto per proseguire la ricerca del Maestro attraverso i quattro vangeli. Giovedì ore 21.00 a Casciago Guida gli incontri don Norberto

Programma

Calendario annuale

Calendario generale delle proposte dell'anno pastorale 2018-2019

Vai al calendario
  • 0
  • 1
  • 2

L'amore che nutre (3.a dopo l'Epifania)

I “segni” che manifestano l’amore di Dio per l’uomo sono tanti, ma quello che lo rivela maggiormente è quello del pane; perché chi ti dà da mangiare non è solo qualcuno che si prende cura di te …

Si, quel Dio che si fa uomo e viene ad abitare in mezzo a noi, non solo ci rivela il volto del Padre, ma anche l’importanza della nostra relazione con Lui, che “nutre” l’esistenza dell’uomo. Diventa perciò importante sapere che questa relazione “sfama” e va oltre tutte le aspettative … anche se non riguarda il successo, il potere o il denaro.

Il Signore non si sottrae a farci conoscere i suoi progetti e la sua volontà, ma per farlo occorre accogliere il suo punto di vista; per scoprire che la relazione con Lui può saziare tutte le nostre attese, per accorgerci che la sua Parola è vera, che l’amore di Dio “libera”, “spinge”, “nutre”.

Il “segno” che ci viene consegnato è Gesù stesso: è Lui che può aiutarci a fare “nuove” tutte le cose; e a fare festa con “sette pani e pochi pesciolini”.

Domenica Terza domenica dopo l’Epifania – 23/24 gennaio
1.a lettura Numeri 13, 1-2 e 17-27: Raccontarono: “Siamo andati nella terra alla quale tu ci avevi mandato; vi scorrono davvero latte e miele e questi sono i suoi frutti”.
2.a lettura 2.a Corinzi 9, 7-14: Colui che dà il seme al seminatore e il pane per il nutrimento, darà e moltiplicherà anche la vostra semente e farà crescere i frutti della vostra giustizia.
Vangelo Matteo 15, 32-38: Dopo aver ordinato alla folla di sedersi per terra, prese i sette pani e i pesci, rese grazie, li spezzò e li dava ai discepoli, e i discepoli alla folla. Tutti mangiarono a sazietà.